Colle, Renzi: lo eleggiamo al quarto turno

MATTEO RENZI

“Anche se ci fosse un accordo preventivo” sul presidente della Repubblica, “io dico che il voto buono è quello dal quarto in poi. Scommetto con lei che dal quarto lo eleggiamo“.

“Io posso parlare con i cattivi, ma detesto i vigliacchi, quelli che dicono una cosa e ne fanno un’altra”. Lo afferma il premier Matteo Renzi a ‘Otto e mezzo’, ricordando quanto avvenne con Romano Prodi nel 2013. Su Prodi “tanti dissero lo votiamo salvo poi accoltellarlo alle spalle, nell’urna”. “è legittimo dire prima che si è in disaccordo, diverso è chi dice una cosa e ne fa un’altra”, aggiunge Renzi. “Cosa farò lo dico tra 15 giorni: sarà un percorso trasparente lo diremo a tutti”.

L’elezione del presidente della Repubblica senza FI? “Dal punto di vista numerico ci sta, ma dal punto di vista politico è più opportuno che ci fossero tutti dentro, anche iL M5S, dipende poi da che gioco fanno”. Lo afferma il premier Matteo Renzi a ‘Otto e mezzo’.

ANSA