Home Autori Articoli di Roberto Renga

Roberto Renga

184 ARTICOLI 0 Commenti

Daniele nella fossa dei leoni

È stato Daniele De Rossi a trasformare gli agnelli giallorossi di Firenze almeno in leoncini? Il calcio è un gioco di squadra, raramente è...

Juve, dove vai se la difesa non ce l’hai

Prendermela con gli allenatori è uno sport che non mi piace. Ma ad Allegri questa volta qualcosa va detto per forza.Dunque: 1) la Juve...

Nainggolan promuove la Lazio

Passa la Lazio e grazie all'errore ai rigori di Nainggolan. Giusto così. Per il gioco espresso dai romani, per qualche decisione arbitrale che stava...

La Juve regala, Zapata ringrazia

Nel turno delle sorprese di Coppa, poteva mancarne una a Bergamo? Anche i grandi soprani steccano. Capita alla Juve, che già non era piaciuta...

Si scrive Piatek, si pronuncia gol

Tre palloni verso la porta del Napoli: fuori, dentro, dentro. Questo è il Piatek milanista. Troppo bravo per essere vero? Non sappiamo.Di sicuro ha...

La Lazio sfiora l’impossibile

Alla Lazio si chiedeva gioia e l'ha offerta. Alla Lazio si chiedeva gioco e l'ha offerto. Alla Lazio si chiedeva di non subìre sempre...

Il bello del Milan

Milan quarto in classifica: scavalcata la Roma. In un Marassi semivuoto e deluso per l'addio del centravanti, il Milan ovviamente senza Higuain e con...

Lazio sulle montagne russe

Il calcio è il gioco più matto che sia mai stato inventato e così al San Paolo succede di tutto e alla fine la...

A San Siro vincono 11mila bambini

Non sarebbe male avere solo bambini allo stadio. Non si sentono coracci e insulti, ma solo incoraggiamenti alle due squadre. In avvio per l'Inter,...

Cristiano d’Arabia

Non una grande Juve, ma si porta la Supercoppa a casa. Un buon Milan si ferma a una traversa. Sia Juve che Milan hanno...

Inter: silenzio, sei gol e la Lazio in vista

Un rigore al primo minuto e la partita tra Inter e Benevento in pratica si chiude prima di cominciare. Il Benevento giochicchia, fa malino...

Sempre Juve, sempre cori: questa volta per Kean

Pochi e pessimi quei soggetti nascosti nella curva del Bologna. Se la prendono con Kean, un ragazzo italiano, ma di origine africana. Ormai è...

Cutrone si prende il Milan

A Marassi si decide tutto durante i supplementari. Entrano Conti e Cutrone, due giovani, due italiani, due calciatori freschi al momento del dunque. Conti...

Lazio: l’insolito Neto, i soliti cori

Inzaghi ha chiamato Neto e gli ha detto: vai a sinistra. Il ragazzo è andato a destra e al primo pallone ha mangiato avversario...

Il Napoli per i capelli

La doppietta di Milik, d'accordo, ma soprattutto il gol di Ciro in chiusura. E il Napoli riprende per i capelli se stesso e...

Var o non Var, sempre Juve

Subito: la Juve merita di vincere. Per il palo di Cristiano, per le occasioni di Dybala, per gli interventi di Audero. Merita anche tutti...

Juve, ne bastano dieci

La Juve in undici soffre e si offre all'Atalanta; la Juve in dieci, ma con Pjanic e soprattutto Ronaldo (dunque in dodici), piace, ritorna...

Allegria Lazio

La Lazio ritrova i suoi giocatori perduti e riprende a giocare con allegria. Si divertono i giocatori, gli spettatori tifosi e gli spettatori neutrali....

Pagelle Inter: Icardi usa il cucchiaio

Handanovic: 6; tanto per dargli un voto. L'Udinese va per tre volte a un passo dal gol, ma la palla esce sempre. Vrsaljko: 6; lui...

Correa natalizio

Proto: 5; voto basso per le uscite smanacciate, non per i gol, quello sì imprendibili. Bastos: 6; recupera con il fisico ciò che perde con...

ULTIMI ARTICOLI