Siria, raggiunto l’accordo a Monaco: “Cessate il fuoco in sette giorni”

sede onu

Al termine di una lunga notte di trattative è stato raggiunto a Monaco l’accordo sulla Siria: le ostilità dovranno cessare entro 7 giorni mentre fin da subito dovrà essere garantito l’accesso agli aiuti umanitari. E’ quanto prevede il documento approvato dell’International Syria Support Group, come confermato dal segretario di Stato Usa, John Kerry. In programma nel pomeriggio a Ginevra una task force dell’Onu per programmare gli interventi umanitari.

“I membri dell’Issg si impegnano a esercitare la loro influenza per una immediata e significativa riduzione delle violenze che porti alla fine delle ostilità in tutta la nazione entro una settimana”, si legge nell’atto finale.

“Guerra avvantaggia solo estremismo” – “Più a lungo dura la guerra più ne approfittano gli estremisti”, ha spiegato Kerry, sottolineando come tutti abbiano capito la grande importanza di questo momento. “Ci sono stati dei progressi e questo migliorerà la vita quotidiana dei siriani”.

Il gruppo internazionale di sostegno alla Siria è stato costituito nel mese di novembre, poco dopo l’inizio dei colloqui di pace a Vienna, per risolvere la crisi siriana. Il 29 gennaio il governo siriano e i rappresentanti dell’opposizione del Paese si sono incontrati a Ginevra. L’Inviato speciale delle Nazioni Unite per la Siria, Staffan de Mistura, ha annunciato il 3 febbraio che i colloqui sono stati sospesi.

Task force Onu per garantire aiuti –  L’Onu venerdì alle 16 riunirà a Ginevra una task force umanitaria composta da membri del gruppo di sostegno alla Siria, a cui verrà sottoposto un piano delle Nazioni Unite di interventi umanitari.

TGCOM