Shaqiri più vicino allo Stoke. Biglia nel mirino dello United

Shaqiri

Tutto, o quasi, ruota attorno a Xherdan Shaqiri. Mancini è stato chiaro, alla sua Inter servono ancora 2-3 elementi, ma prima di portare a termine le operazioni in entrata attese dal tecnico nerazzurro è necessario sfoltire la rosa e fare cassa. Lo svizzero, non convocato per l’amichevole di ieri contro l’Athletic Bilbao, è in cima alla lista dei partenti e dalla sua cessione l’Inter si aspetta almeno 15 milioni di euro. Un importante passo avanti per convincere l’ex Bayern Monaco a lasciare Milano potrebbe essere stato compiuto in giornata. A sorpresa, infatti, Shaqiri è volato in Inghilterra per assistere alla sfida tra lo Stoke City e il Liverpool, valida per la prima giornata di Premier League. Lo Stoke, nelle scorse settimane, si era fatto avanti con l’Inter arrivando a offrire 17 milioni di euro, ma lo svizzero aveva rifiutato la destinazione. Non è escluso che adesso abbia cambiato idea e che l’operazione possa andare in porto. Sulle sue tracce, comunque, oltre a Everton, Schalke 04 e Borussia Dortmund ci sarebbe anche il Fenerbahce. Secondo il media turco “Fanatik”, il club di Istanbul starebbe pensando a presentare un’offerta all’Inter.

GENOA, PREZIOSI PROVA A BLINDARE PEROTTI – Una volta chiusa la cessione di Shaqiri, i nerazzurri proveranno a tornare alla carica per Perisic, pista che nelle ultime settimane si è un po’ raffreddata, spingendo il ds Ausilio a mettere nel mirino il genoano Perotti. Sull’argentino, però, è intervenuto il presidente del Grifone Preziosi, determinato a trattenerlo in rossoblu: “Faremo uno sforzo, proponendo a Perotti un contratto vicino alle sue esigenze per dimostrargli che gli vogliamo bene e che vogliamo tenerlo. Non ho intenzione di intavolare alcun tipo di trattativa”, ha dichiarato Preziosi ai microfoni di ‘Sky Sport’ da Forte dei Marmi. In uscita l’Inter lavora ancora per trovare una sistemazione a D’Ambrosio, per il quale lo Schalke ha offerto 6 milioni di euro. I nerazzurri vorrebbero arrivare a 8 e, con un piccolo sforzo di entrambe le parti, l’accordo potrebbe essere trovato a breve. Su Nagatomo, intanto, si registra l’interesse di Genoa e Sampdoria, che stanno provando a vincere la concorrenza del Galatasaray.

GALLIANI: “PER ROMAGNOLI FATTA AL 99,8%” – In casa Milan tutti gli sforzi sono concentrati su Romagnoli. La trattativa con la Roma sta per chiudersi positivamente. “E’ fatta al 99,8% periodico. Perché il nove non lo è”, ha dichiarato l’ad rossonero Adriano Galliani in una pausa dell’incontro con il direttore sportivo della Roma Walter Sabatini. Restano da limare gli ultimi dettagli e poi sarà data l’ufficialità. Per il centrocampo, invece, torna di moda il nome di Soriano della Sampdoria. Mihajlovic lo conosce bene e il prezzo decisamente più abbordabile (14 milioni) rispetto a quanto chiesto dallo Zenit San Pietroburgo per Witsel potrebbe far decollate l’affare. Preziosi, invece, frena sugli eventuali arrivi al Genoa dei rossoneri Niang e Cerci: “Con noi Niang si è rilanciato e ha fatto vedere che giocatore è. Magari potesse darci una mano, ma non faremo più prestiti senza riscatto. Lavoriamo per valorizzare i giocatori e credo che Niang non farà più parte dei nostri sogni. Cerci? Ho parlato con il suo procuratore che ci ha detto che si sentiva da Milan e che fino a gennaio non si spostava”.

LA JUVE CHIUDE PER SIQUEIRA, VARGAS AL BETIS – La Juve è pronta a chiudere con l’Atletico Madrid per l’esterno sinistro Siqueira: il brasiliano passerà in bianconero in prestito oneroso (2 milioni), con obbligo di riscatto fissato a 7 milioni. Lavora per rinforzare la corsie laterali anche il Napoli, che ha ripreso a dialogare con il Verona per Sala, anche se resta una notevole distanza tra domanda ed offerta. In mezzo al campo, invece, i partenopei si sono buttati su Walace, brasiliano classe ’95 del Gremio, a lungo seguito dalla Fiorentina. Il peruviano Vargas, svincolato dai viola, intanto ha quasi raggiunto l’accordo con il Betis Siviglia: domani sarà in Spagna per sostenere le visite mediche e firmare il contratto che lo legherà al club andaluso, dove a gestire il mercato è l’ex dirigente della Fiorentina Macia. Manovre importanti anche per il Torino, a caccia di un attaccante di spessore. Cairo sta portando avanti la trattativa con l’Hull City per ottenere il prestito con diritto di riscatto dell’ex palermitano Abel Hernández.

LO UNITED ATTENDE PEDRO E PENSA A BIGLIA – Molto attivo sul mercato continua ad essere il Manchester United che nella settimana di Ferragosto dovrebbe annunciare l’arrivo di Pedro dal Barcellona. Secondo ‘Marca’, l’accordo con il calciatore è totale e nelle casse dei blaugrana finiranno 35 milioni di euro. I Red Devils guardano con attenzione anche all’evolversi della situazione relativa a Lucas Biglia. L’argentino e la Lazio non hanno ancora trovato l’accordo per il rinnovo e van Gaal è pronto a dare l’assalto al centrocampista che Lotito vorrebbe blindare in biancoceleste. Lo United è pronto a mettere sul piatto un’offerta da 25 milioni di euro, ma non è l’unica pretendente a Biglia che piace molto anche a Real Madrid e Monaco.

IDEA GOETZE PER IL CITY – Il Manchester City entra in corsa per MarioGoetze, talento del Bayern Monaco da tempo sul taccuino dei dirigenti della Juventus. Secondo il ‘Sunday Times’ Manuel Pellegrini vedrebbe in Goetze l’alternativa a Kevin De

Bruyne, trequartista belga che però il Wolfsburg non vuole cedere se non per 65 milioni di euro e sul quale si sono accesi, nelle ultime ore, i riflettori del Bayern Monaco proprio nel caso in cui Goetze dovesse lasciare la corte di Pep Guardiola. Il Lione, invece, è a un passo dall’acquisto di MathieuValbuena dalla Dinamo Mosca e, una volta chiuso per il centrocampista, busserà deciso alla porta della Roma per Yanga-Mbiwa.

La Repubblica