Roma, rivoluzione in attacco

gervinho 345

Se rivoluzione tecnica sarà, si partirà dal reparto che quest’anno ha registrato più difficoltà e problematiche. Con la consapevolezza che la rosa romanista avrà bisogno di una bella rinfrescata tra i pali, in difesa e a centrocampo, il nodo estivo di Walter Sabatini ruoterà principalmente intorno all’attacco e a chi meriterà di farne ancora parte. Al momento, per motivi differenti, gli unici sicuri di una confermasono capitan Totti e Iturbe, il ragazzo su cui il ds continua fermamente a credere. Per tutti gli altri quindi, il futuro è un’incognita.

La prima pedina in procinto di salutare la capitale è Gervinho, partito ieri verso la Costa d’Avorio in attesa di definire gli ultimi dettagli con l’Al Jazira, pronta ad offrirgli più di 5 milioni netti a stagione. Tra le parti continua a filtrare ottimismo, così come nel centro sportivo giallorosso dovel’intesa di massima con il club di Abu Dhabi è già stata raggiunta per una cifra poco superiore ai 13 milioni. Poi a turno saranno vagliate le altre situazioni. Sabatini, partito in serata per Milano, è convinto di poter aspettare ancora per Doumbia, su cui la società non può permettersi una minusvalenza. Considerando l’approccio negativo dell’ivoriano al campionato italiano e lo scarso ambientamento nello spogliatoio, il ds sarà costretto ad un nuovo miracolo.Rifiutata l’offerta (10 milioni) di un fondo arabo, la Roma continua a battere la pista della Premier League, dove due club hanno manifestato leggere manifestazioni di interesse.

Con maggior fretta invece dovrà essere risolta nelle prossime ore la comproprietà di Nainggolan: la tappa milanese accoglierà un nuovo incontro con il Cagliari in cui si proverà a chiudere definitivamente l’operazione in cui sono compresi il riscatto di Astori e la richiesta del prestito per Ibarbo (unica formula che viene contemplata per una sua riconferma). Tra oggi e domani è stato segnato anche il solito appuntamento con il Genoa per Bertolacci, mentre si aspetterà il possibile passaggio in serie A del Bologna per discutere l’eventuale passaggio inprestito di Paredes e Sanabria.

 IL TEMPO