Milan, c’è l’accordo fra Mr Bee e i Berlusconi

BERLUSCONI_MR_BEE

La firma slitterà probabilmente alla fine dell’estate ma non è in discussione l’intesa fra Bee Taechaubol e Silvio Berlusconi. Il broker thailandese, arrivato questa mattina a Malpensa, dopo una riunione all’hotel Bulgari con legali e commercialisti alla presenza di Licia Ronzulli, l’eurodeputata di Forza Italia presente a ogni passo della trattativa, si è recato all’ora di pranzo ad Arcore.

Quattro ore di colloquio

Quattro ore di colloquio con l’ex Cavaliere, la figlia Barbara e i vertici di Fininvest hanno condotto a “una fiduciosa conclusione dell’operazione” come riferiscono fonti vicine alle parti. Bee e Berlusconi (che ha appurato la presenza di garanzie bancarie) sono d’accordo sulle cifre dell’operazione (480 milioni) e sulle percentuali di partecipazione societaria (48% e 52%). Ma essendoci cioè ancora dettagli non di poco conto da definire (tra cui il progetto dello stadio al Portello, che non convince del tutto Fininvest e la governance, ovvero la composizione del prossimo cda) Bee e Berlusconi hanno convenuto di siglare un accordo cornice vincolante (per sottrarsi al quale si renderebbe cioè obbligatorio l’esborso di una salatissima penale).

Si firma fra qualche settimana

Da oggi gli staff saranno perciò al lavoro per mettere a punto il documento preparatorio che verrà sottoscritto da una parte da Bee e da Marina Berlusconi e Pasquale Cannatelli per conto di Fininvest. Si conta di concluderlo entro la fine della prossima settimana mentre la firma per il passaggio storico di quote arriverà con calma fra qualche settimana.

CORRIERE DELLA SERA