L’Opinione di Furio Focolari

Furio Focolari

Ci risiamo. E’ già successo qualche anno fa con Ibrahimovic e successivamente con Balotelli: Ora è il momento di Pogba. Esiste un minimo comune denominatore che si chiama Raiola. Questo signore è di gran lunga il migliore dei procuratori, ma solo se lo si guarda dalla parte dei suoi assistiti.  Non è certo la miglior cosa che possa capitare ad una Società che detiene cartellino di un suo assistito: Raiola è bravissimo innanzitutto nell’individuare i giocatori giusti al momento giusto e poi ad ottenere per loro il massimo assoluto dal punto di vista economico: E’ bravissimo anche a publicizzarli, dichiarando ai quattro venti che “ci troviamo di fronte al più forte in assoluto”. Questo lo ha detto di Ibra, poi di superMario ed ora di Pogba.

Non sempre è vero: Non lo è ad esempio di Balotelli che nella sua carriera, fino a questo punto, ha realizzato più flop che successi.Potrà esserlo per Pogba? E’ possibile, perchè il ragazzo è bravo davvero e, pur esuberante ed estroverso, non è mai arrivato agli estremismi caratteriali di Balotelli. Ma la Juventus farebbe comunque bene a liberarsi di questo giocatore, ovviamente dietro pagamento di cifre da capogiro. Se veramente c’è uno sceicco incosciente disposto a mettere sul piatto ottanta milioni di euro, Agnelli non deve neanche pensarci un istante. In un solo momento si libererebbe di un procuratore assai scomodo, perderebbe si un ottimo giocatore ma potrebbe rimpiazzarlo con due top player di livello internazionale. Insomma Pogbà è molto bravo ma al momento non vale quella cifra: Forse potrà essere il più forte di tutti fra tre o quattro anni ma per andare fino in fondo in Champions occorrono fenomeni subito.