Garcia ironico: «Ora c’è anche la legge Destro Spero si usi in A»

DESTRO E GARCIA-AS4_1362

Roma Ha cinque giornate di tempo per far diventare la sua Roma la migliore di sempre: servono 4 punti per battere il record di Spalletti (2007-2008) e una vittoria per cancellare il primato di successi stagionali (sempre Spalletti e Ranieri 2009-2010). Intanto Rudi Garcia pensa alla partita di stasera a Firenze («una delle sfide belle ancora da disputare») e sul ricorso respinto per la squalifica di Destro dice: «Ho sempre lottato per veder usata la moviola in campo, ora questa cosa si è realizzata. Spero che adesso si unifichi in tutta Europa. C’è stata una legge Bosman, da giovedì c’è una legge Destro…».

Il tecnico francese prova a tenere viva la speranza di recuperare gli 8 punti alla Juve. «Non sono tipo da rimpianti e a inizio anno avrei firmato col sangue per una stagione così – confessa Garcia -. Lo scudetto è ormai andato? Le cose capitano quando meno te le aspetti. Non sappiamo quale sarà la classifica finale anche se la Juve ora occupa il posto più gradevole. Può capitare che festeggi all’Olimpico alla penultima giornata, ma può anche succedere che quella partita sia decisiva. E io non ho la sfera di cristallo…».

IL GIORNALE