Franceschini, danni per tutti i 293 beni culturali

FRANCESCHINI TW

Roma, – “Il primo quadro che abbiamo e’ complicato: nell’area piu’ colpita dal sisma ci sono 293 immobili di valore culturale. Sono tutti danneggiati, crollati o lesionati”. Cosi’ il ministro dei Beni Culturali, Dario Franceschini, ha tracciato un primo bilancio dei danni al patrimonio culturale causati dal terremoto che ha devastato il centro Italia. “Il primo censimento, fatto nell’immediatezza dai nucleo dei Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale, rileva 50 siti crollati o gravemente lesionati”, ha spiegato Franceschini.

Il ministro ha anche annunciato che tutti gli incassi dei musei statali della prossima domenica saranno devoluti ai territori colpiti dal sisma.”Tutti gli incassi dei musei statali della prossima domenica 28 agosto saranno destinati ai territori terremotati”, ha spiegato, invitando tutti gli italiani ad “andare nei musei in segno di solidarieta’ con le popolazione coinvolte dal sisma della scorsa notte”. Grazie a questa prima misura straordinaria – che si aggiunge a quelle gia’ ordinariamente previste e alle ulteriori misure che il governo adottera’ – il MIBACT destinera’ gli incassi dei musei e delle aree archeologiche statali di domenica 28 agosto a interventi sul patrimonio culturale danneggiato dal sisma.

“La ricostruzione dei beni monumentali, dove possibile, in passato e’ stata fatta. Ma la sfida piu’ ampia” e’ quella di assecondare “la volonta’ delle comunita’ locali di ricostruire i borghi: questa e’ la sfida che attende il paese, che deve accettarla perche’ io credo sia possibile”, ha concluso Franceschini.

AGI