Benitez: rispetto le scelte di De Laurentiis

BENITEZ_EUROPA_LEAGUE

«Mancano almeno 10 partite…». Almeno, appunto: vuol dire che Rafa Benitez il calendario allungarlo (almeno) alle semifinali di Europa League: «Affronto ogni partita con la stessa idea, per me non conta quello che abbiamo fatto nell’ultima gara, credo che abbiamo fatto una buona partita con la Fiorentina, però abbiamo fatto anche meglio con la Roma e con la Lazio, il calcio è così».

PEZZI PREGIATI – Elogia i singoli del Wolfsburg, molti sono stati obiettivi del Napoli: «Abbiamo segnalato giocatori come Schürrle, Perisic, Luiz Gustavo: potevano essere interessanti per noi, non abbiamo potuto fare niente. La qualificazione sposterà gli equilibri della stagione? Non credo. E’ una partita molto importante, chiaramente dopo una Supercoppa vinta, una semifinale di Coppa Italia, se arriviamo anche in semifinale di Europa League, essendo quarti in campionato, mi sembra abbastanza positivo».

RITIRO – Rafa commenta la scelta di De Laurentiis di mandare tutti in ritiro: «Ho responsabilità, ho anche un sito web attraverso il quale posso parlare. Ho deciso di concentrarmi con la squadra, per lavorare, per preparare tutto, per il rispetto della squadra, dei tifosi, della città. Ciascuno ha la sua maniera di fare le cose, io ho rispettato la decisione. Mancano almeno dieci partite, possiamo fare ancora una stagione molto positiva. La squadra è di professionisti disciplinati, giocatori che lavorano bene in ogni allenamento e durante le partite. Con il Wolfsburg sarà una partita difficile, dobbiamo dare il cento per cento».

CORRIERE DELLO SPORT