Allegri: ‘La Juve di Conte era ben organizzata, ma voglio migliorare ancora. Vinciamo anche con il turnover’

ALLEGRI_JUVE

Intervenuto ai microfoni di Sky Sport, il tecnico della Juventus, Massimiliano Allegri ha parlato ai microfoni di Sky Sport della sfida vinta contro il Cesena che, però, non ha visto guadagnare punti sulla diretta concorrente, la Roma, che i bianconeri affronteranno fra due giornate: “Noi arriveremo al match con la Roma con due partite ancora da giocare. La roma è una squadra che gioca molto bene. E’ stato bravissimo l’anno scorso Rudi Garcia a capire che in Italia si gioca un calcio diverso dalla Francia e quest’anno hanno migliorato sicuramente la rosa. Sarà una partita bella e difficile”.

Difficile come non è stata la sfida contro il Cesenasbloccata presto grazie al rigore di Vidal: “E’ stata una serata positiva, perchè nonostante il turnover abbiamo vinto e abbiamo trovato solidità. Vidal rientrava dopo un lungo periodo di inattività e ha fatto benissimo, così come Ogbonna ePereyra. Avere 20 giocatori in condizione è un dato positivo”.

Le differenze con la Juve di Conte non hanno peso per Allegri: “Credo che le partite durano 100 minuti e ci sono momenti in cui bisogna saperle leggere, alzare o diminuire il ritmo, ma soprattutto senza ingabbiare i giocatori. Le partite di calcio si vincono con buona organizzazione e dei buoni giocatori. Io ho ereditato una squadra con un’ottima organizzazione, ma dobbiamo ancora migliorare“.

Proprio Pereyra gioiello ormai scoperto nelle ultime gare è un punto fermo della squadra: “Pereyra è un giocatore molto duttile, non era facile giocare bene con questi cambi e abbiamo fatto bene”. 

CALCIOMERCATO.COM