Il caso che scotta. Le indagini della Guardia di Finanza sulle presunte irregolarità nello svolgimento degli esami necessaria per completare la procedura di richiesta della cittadinanza italiana. Tra i casi sospetti spunta anche il recente test eseguito dall’attaccante uruguaiano Suarez.

Da alcune intercettazioni raccolte risulterebbe un accordo per avere in anteprima le risposte dei quesiti con un esito praticamente certo già prima di svolgere l’esame. Per l’accaduto sono indagati i vertici principali dell’Università per Stranieri di Perugia.

Una vicenda a dir poco paradossale. Il bomber del Barcellona, in questa sessione di mercato, era finito nel mirino anche della Juventus.

Sulla spinosa questione è intervenuto in diretta il giornalista de ‘La Repubblica’ Domenico Marchese:

“Questa mattina noi eravamo dietro l’Allianz Stadium per assistere alle visite mediche di Alvaro Morata, quando c’è stato questo terremoto di Suarez che ha coinvolto il calcio e non soltanto. Le indagini della Guardia di Finanza proseguivano da febbraio. Quindi, evidentemente, c’era già qualche sospetto su come venivano gestiti gli esami.

Nel registro degli indagati c’è anche il Rettore dell’Università per stranieri di Perugia, appunto per la questione del passaporto di Suarez. Potremmo definirla ‘Una storia all’Italiana’. Però, a differenza di altre situazione, almeno le indagini stanno andando avanti e stanno coinvolgendo i dirigenti dell’ateneo perugino per questo accomodamento dell’esame.

La situazione di Suarez è stata, fin da subito, nemica del tempo. L’unico modo per bruciare il tempo è quello di scavalcare le regole. Molto probabilmente la strada intrapresa è stata questa. Utilizziamo il ‘probabilmente’ perché si tratta di un’indagine conclusa a cui seguirà un processo che determinerà la colpevolezza o meno degli indagati.

In ogni caso le intercettazioni sono abbastanza incriminanti. Parliamo di frasi del tipo: ‘Lui parla in italiano usando i verbi all’infinito e ho paura che uscendo fuori con i giornalisti può fare una figuraccia perché non riesce a spiccicare una parola di italiano’.  Suarez, al momento, non risulta sul registro degli indagati”.

Queste le reazioni  a caldo delle Teste di calcio durante ‘Radio Radio Lo Sport’

Alessandro Vocalelli

E’ una vergogna vera. Credo che rifletta quello che è un andazzo comune di mettersi a disposizione dei potenti e dei ricchi favorendogli ancor di più la vita. Penso che, con attenzione alle loro problematiche, bisognerebbe mettersi al servizio di chi ha meno possibilità per aiutarli in un percorso per sostenerli. Invece è tutto il contrario. C’è chi è potente e ci si mette proprio a completa disposizione. E’ una cosa veramente brutta, indipendentemente dalla questione di Suarez.

Tony Damascelli

Questa vicenda assume tutti i contorni della nostra commedia. C’è una commissione che è portata alla truffa da tempo, altrimenti non si spiegherebbe come mai le indagini siano partite a febbraio. Dopo sette mesi viene fuori nell’intercettazione sull’esame di Suarez, mentre tutto il resto è già passato in archivio. La Juventus, per il momento, non è stata indagata. Per molti l’importante è dire questo, perché Suarez era nel mirino della Juventus.

melli

Franco Melli

Bisogna andare molto cauti. Vi dico i primi pensieri che mi sono venuti per la testa. Mi sembra una vicenda tipica del malcostume che c’è negli ambienti miliardari e ovviamente, in questo caso, del calcio. Un caso dove la voglia dell’imbroglio si associa al convincimento dell’impunità. Quelle rare volte che certi soggetti non la fanno franca, escono fuori casi eclatanti sui quali si sbizzarriscono i giornalisti e i commentatori. Io però credo che anche questa cosa finirà in una bolla di sapone.

Furio Focolari

Il fatto è vergognoso ovviamente. Credo che sia il monumento all’arroganza e alla stupidità. L’arroganza in quanto, se sei un calciatore, puoi tranquillamente fregartene delle regole perché hai i soldi. La stupidità perché una cosa mediaticamente così forte, come quella di Suarez, non poteva passare inosservata. Se sei furbo, e fai un imbroglio, dovevi essere cauto. Concludo dicendo che Suarez, e chi per lui, non è ancora indagato. Questo perché le indagini non sono arrivate a quel punto. Successivamente però Suarez potrebbe essere indagato.

LEGGI ANCHE: