Strakosha 6
Ordinaria amministrazione, mai impegnato. Buona la distribuzione con i piedi.

Patric 6.5
Ottimo primo tempo sia in marcatura che in fase di proposizione. Nel secondo tempo cambia posizione e rimane difensivo senza più rischiare.

Luiz Felipe 5.5
Soffre gli uno-due al limite dell’area, si fa ammonire entrando in ritardo. Sostituito dopo 4 minuti del secondo tempo.

Acerbi 6
Non deve soffrire tanto, sempre tranquillo e lucido.

Lazzari 6.5
Ottimo primo tempo con progressioni e cross. Poi, come spesso gli accade, nel secondo tempo cala di intensità e si mette in posizione intermedia senza rischiare.

Milinkovic 5
Praticante mai in partita. Per fortuna i suoi compagni lo portano alla vittoria.

Leiva 6.5
Meglio che in altre circostanze. Presidia il centrocampo con autorità non andando mai in affanno.

Luis Alberto 7
Continua l’ottimo momento dello spagnolo. Il più ispirato e l’unico che prova a dare qualità alla squadra. Suo anche l’assit per il secondo gol di Caicedo.

Lulic 5.5
Partita di meno sostanza che in altre occasioni. Sostituito anche lui perché ammonito dopo 4 minuti del secondo tempo.

Correa 5.5
Questa volta il Tucu è meno ispirato che in altre circostanze. Rimane ingabbiato tra le linee strette del Sassuolo. Non si ricordano giocate decisive se non il passaggio di Immobile sul gol.

Immobile 6.5
Quindicesima rete dell’attaccante laziale. Non molla mai anche se meno lucido del solito, ma sempre una garanzia.

Lukaku 6
Controlla la posizione in difesa. Ci aspettavamo di più in fase di spinta.

Bastos 6
Mezzo voto in più per la vittoria. Soffre le ripartenze.

Caicedo 7.5
Tocca due palloni di cui uno decisivo. Gol da centravanti vero.

Inzaghi 6.5
E’ difficile per tutti gli allenatori quando c’è la sosta di presentare una squadra viva, ma la Lazio di oggi non ha mollato fino alla fine e con il cambio finale ha deciso la partita.

Nando Orsi


LEGGI ANCHE:

1 COMMENT

  1. savic mai in partitaaaaaa? no, inesistente del tutto,tanto da far supporre che il carneade inzaghi lo faccia giocare solo x farci dispetto. infatti col modesto sassuolo abbiamo rischiato più del necessario giocando in 10. quel 5 che gli hai mollato sa tanto di scorrettezza intellettuale pedatoria o di bontà oltre le righe.