6,5) Strakosha

Alcune disattenzioni con i piedi, colpevole sul gol dell’Inter. Per il resto più che positivo in una difesa non granitica.

5,5) Luis Felipe

Ci aspettavamo di più da lui sotto il profilo della crescita: se spesso gli viene preferito Patric vuol dire che ancora non ci siamo.

8) Acerbi

Vero leader della difesa ma anche della squadra, uno dei migliori investimenti di questi ultimi anni.

6) Radu

Era fuori dal progetto ad inizio stagione, poi è rientrato conquistando il posto da titolare per mancanza di avversari. Senza infamia e senza lode.

6) Lazzari

Solo a sprazzi ha fatto vedere le qualità messe in mostra con la Spal. Subisce il cambiamento di ambiente e obiettivi ma le qualità ci sono.

7) Milinkovic

Il giocatore con più qualità di questa squadra. Potrà essere pure discontinuo ma quando gioca la squadra ne beneficia.

6) Leiva

E’ penalizzato spesso dai due compagni di reparto che per caratteristiche non marcano, quindi sovente viene messo in mezzo e il rendimento ne ha risentito.

6) Luis Alberto

Nelle prime 8 un solo acuto: il gol alla Roma, poi poco e niente. Nelle ultime due ha inciso eccome, le qualità sono indiscutibili, ma quando si alzano i livelli e i ritmi di gioco qualche perplessità me la lascia.

6) Lulic

Non gli puoi dire niente per l’impegno e per l’abnegazione che ci mette in ogni partita, ma l’età e i kilometri fatti in carriera un po’ si sentono.
Così come Radu avrebbe bisogno di un’alternativa valida per farlo respirare.

6,5) Correa

Croce e delizia: delizia per ciò che crea con le sue qualità tecniche, croce per i gol che si mangia e per le assenze durante la partita. Penso che Correa sia questo da ora fino alla fine della carriera.

9) Immobile

Capocannoniere del campionato, indispensabile sempre: è dentro il 90% dei gol segnati e degli assist.

6) Patric

Sta facendo il suo compitino e fortunatamente non ha fatto errori a lui soliti. Continua però ad essere un giocatore di rincalzo.

6) Bastos

Poco spazio per lui in queste prime 10 partite; non ne conosco i motivi ma sembra migliorato rispetto alle annate precedenti.

SV) Vavro

Lo aspettiamo per capire

6) Marusic

Disastro con l’Atalanta, anche lui come Patric se fa il compitino non sbaglia, ma se si avventura in cose non di sua pertinenza fa spesso errori.

5,5) Parolo

In calo rispetto a come lo conosciamo, con Lulic e Radu ha tirato la carretta da quando è alla Lazio. L’età comincia frasi sentire ma la sua esperienza serve sempre.

6,5) Cataldi

Ha giocato poco ma lo ha fatto bene. Ha scalato posizioni come vice-Leiva proponendosi anche come titolare al posto del brasiliano. Ogni tanto gli darei la titolarità.

6,5) Caicedo

Mezzo voto in più per il sacrificio e la disponibilità che snatura a volte il suo ruolo. Pochi gol ma decisivi in relazione ai tiri in porta che fa.

6,5) J. Lukaku

Pochissime apparizioni per infortuni ma con la Fiorentina è decisivo. Lo aspettiamo ad altre conferme.

SV) Adekanye

Poche apparizioni, buon prospetto ma ancora acerbo.

5,5) Jony

Ci aspettavamo fosse già decisivo. E’ timido ma con un buon piede, forse non regge tutta la fascia: più bravo ad attaccare che a difendere.

6,5) Inzaghi

Tra alti e bassi sta portando la squadra ad un buon livello di gioco. Alla classifica manca qualche punto ma ancora se la può giocare fino alla fine.

Nando Orsi


ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

Leggi anche:

1 COMMENT

  1. e Berisha? disperso come tanti suoi giocatori,ex compresi. un inzaghi da cacciare e prendere gattuso. che distrugge a iosa i suoi pedatori (Anderson,badelj,caceres, e ora lazzari. allenatore monotatticamente tematico. dopo crotone, salisburgo, cipro,inter etc lo avrei cacciato da tempo. un gattuso? xchè NO?