Higuain, vale la pena

Quelli che non lo vorrebbero per nulla al mondo, procedono per iperboli: sembra che abbia centocinquant’anni e che pesi centocinquanta chili. Avrete già capito che stiamo parlando di Gonzalo Higuain, di professione centravanti, in realtà attaccante a tutto tondo (niente battute sul momentaneo girovita, please).

Appaiono, onestamente, più ragionevoli le teorie di quelli che ancora scommetterebbero su di lui: uno dei più grandi attaccanti che abbiano calcato i palcoscenici della Serie A negli ultimi vent’anni, quindi un valore assoluto, sul quale varrebbe la pena scommettere ancora a una condizione: fargli percepire che verrebbe collocato al centro del progetto tecnico. Ecco che gli tornerebbe la “fame” (e dai con le battute…).

Pregiudiziale tecnica positiva: è uno che riempie la trequarti avversaria, visto l’apporto che fornisce alla manovra e la capacità di proteggere il pallone; oltre a essere il grande finalizzatore che sappiamo, per numeri e varietà del repertorio. Higuain sarebbe l’ideale per la Roma di Fonseca, che alle punte non chiede solo i gol.

Quindi perché non puntarci? A nostro avviso non può essere bollito, va solo ripassato nella padella delle motivazioni (senza consentirgli di fare la scarpetta).

Un’ultima cosa: classe 1987, vale a dire trentadue anni. Solo uno in più di quelli che aveva Batistuta quando venne a Roma. Una provocazione? No, un parametro.


LEGGI ANCHE:

1 COMMENTO

  1. a ben vedere dai risultati, la storia di higuain ricorda quella di un immobile che nn la struscia più da tempo. quest’ultimo sembra essere in crisi di identità e pare ritornato il vagabondo che andava presso le corti calcistiche europee. se dovesse ripetere la solfa negativa di quest’anno, pensi lotito alla sua vendita. mancini in nazionale difficilmente lo farà giocare pur convocandolo. tatticamente indisciplinato e arruffone lo riprese coram populo nel corso di una partita, e questo forse avrà influito sulla sua psiche. forte il caicedo che vorrebbe giocare sempre, visti i risultati scarsi del titolare. meditate, gente,meditate.