Inter, Zanetti: «Icardi? Ha la fiducia della società e di Mancini»

zanetti

MILANO: Il 3 dicembre è e sarà un giorno particolare per Javier Zanetti. Il lancio “Zanetti Story” in Dvd e Blu-ray è coinciso anche con la morte di Giammaria Visconti di Modrone, ex vicepresidente nerazzurro che fin dal primo giorno a Milano è stato sempre vicino all’attuale vicepresidente dell’Inter. Non a caso Javier all’inizio della presentazione al Meazza ha detto: «Il mio pensiero va a lui e alla sua famiglia, perché è una grande persona ed è stato il primo ad accogliermi quando sono arrivato a Milano».

SUL FILM – Per lo storico capitano dell’Inter è arrivata una grande soddisfazione. La prima stampa delle copie destinata al pubblico è andata esaurita in poco più di un’ora. «Non pensavo potessero dedicarmi un Dvd. I momenti più belli del film sono quelli che mi ricordano mio padre. Sono arrivato in Italia con un sacchetto con le scarpe dentro preparato da lui»,  ha dichiarato Zanetti.

MANCINI E I SUOI RAGAZZI – L’argentino ha poi parlato della squadra guidata da Roberto Mancini: «Stiamo dimostrato di poter lottare fino alla fine. Lo abbiamo dimostrato contro il Napoli. Per poco non abbiamo pareggiato con un uomo in meno». E ha aggiunto: «Mancini prepara le partite nel minimo dettaglio e i ragazzi lo seguono. E’ un bell’ambiente quello nerazzurro per i calciatori: sanno che la società presente così come sono presenti i tifosi col loro sostegno alla squadra».

SUL CAPITANO – «Mauro non sarà mai un problema. Ci sono dei periodi in cui gli attaccanti non fanno gol ma non deve mollare. Spero che dalla prossima partita torni a segnare. Ha il sostegno della società e del tecnico». E conclude: «Essere capitano dell’Inter alla sua età è un privilegio e deve esserne orgoglioso». 

 CORRIEREDELLOSPORT.IT