Un colpo di scena nel finale come solo lui era in grado di offrire. Purtroppo non siamo di fronte uno spettacolo teatrale, è tutto vero: Gigi Proietti, 80 anni compiuti oggi 2 novembre, nel giorno della commemorazione dei defunti, si è spento all’alba colpito da un attacco cardiaco.

Lui, che in vita è stato tutto. Non solo attore di teatro, cinema e televisione, ma anche showman, cantante e direttore artistico di palcoscenici importanti a Roma, come il Brancaccio e, negli ultimi 17 anni, del Globe Theatre a Villa Borghese. Lui, che con la sua genuinità e la sua classe riusciva a catturare l’attenzione di qualsiasi genere di pubblico seduto al suo cospetto.

Scherzava Gigi Proietti sulla sua età avanzata, nonostante la tempra fisica e la forza scenica da assoluto mattatore che lo ha sempre accompagnato in oltre mezzo secolo di vita artistica. Ironizzava perfino sulla sua data di nascita, la stessa che da oggi sarà ricordata anche per il suo addio.