Storace: “Nuova maggioranza? Non si può fare un governo con gli sconfitti”

Con l’avvicendarsi della crisi di governo, si susseguono in queste ore dichiarazioni su possibili coalizioni e sulla formazione di una nuova maggioranza per governare il Paese. Ne ha parlato a “Lavori in corso” il politico e giornalista Francesco Storace.

Vediamo quello che succederà. Io credo che, anche se il 20, la mozione di sfiducia (contro il premier Conte, n.d.r.) viene bocciata, perché Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia sono in minoranza al Senato. E qualunque documento che proponga questo schieramento venga bocciato. Che si fa, un documento di maggioranza nuova? Li voglio vedere se si mettono lì e sottoscrivono, la Boschi e Di Maio, il documento di fiducia a Conte… Può accedere di tutto, ma possiamo prendere atto che un pezzo di maggioranza si è sfilato e che si vada a dare al Colle le dimissioni? O la parola dimissioni per il presidente del Consiglio non esiste nel vocabolario? Questo è un caso di scuola” ha osservato Storace.

Non si può fare il governo con gli sconfitti. Devo dare atto qua che Zingaretti, almeno, un atteggiamento lineare ce l’ha: il Pd ha perso le Europee, ha perso le politiche, perde le regionali, ovunque si vota. Ma può andare a governare l’Italia al posto di chi vince?” ha detto poi il politico.