Il colloquio con gli insegnanti in occasione della pausa natalizia è arrivato. Non per bambini e ragazzi ma per le squadre del nostro campionato, presenti in questo speciale registro di classe: ecco i voti del girone d’andata dei principali team di Serie A. Gli insegnanti? Sempre loro, i nostri opinionisti.

JUVENTUS, IL SECCHIONE – Non poteva essere altrimenti, è questo il ruolo della squadra di Allegri nella classe della Serie A. Sempre al primo banco è odiata in modo disparato dai compagni che siedono dietro, anche quando gioca meno bene fa il compitino e vince in modo disarmante. Ecco le valutazioni degli opinionisti, ma attenzione ai “compiti” col Genoa e con l’Atalanta.

Alessandro Vocalelli: 9,5; Furio Focolari 10–; Stefano Agresti: 9,5; Xavier Jacobelli: 10; Nando Orsi: 10; Mario Mattioli: 9,5; Roberto Renga: 9,5; Ivan Zazzaroni: 10; Roberto Pruzzo: 9.

NAPOLI, IL COPIONE – In senso benevolente, ovviamente. Ha copiato la Juventus nella maggior parte dei risultati e spesso risulta simpatico a molti perché è il solo che potrebbe dar filo da torcere alla prima della classe. Si perde nelle verifiche importanti però, quella con l’Inter è stata disastrosa.

Alessandro Vocalelli: 8; Furio Focolari: 9; Stefano Agresti: 8; Xavier Jacobelli: 9; Nando Orsi: 8,5; Mario Mattioli: 8,5; Roberto Renga: 8; Ivan Zazzaroni: 7,5; Roberto Pruzzo: 8.

INTER, LO SVOGLIATO – Quello che “va bene ma potrebbe dare di più se volesse“. Inizialmente sembrava addirittura poter contendere il primo banco alle prime due, ma dalla verifica sull’Europa col Tottenham si lascia andare a diversi pareggi e qualche sconfitta. La vittoria contro il Napoli fa ben sperare per il secondo semestre.

Alessandro Vocalelli: 7; Furio Focolari: 7; Stefano Agresti: 6,5; Xavier Jacobelli: 7; Nando Orsi: 7,5; Mario Mattioli: 7; Roberto Renga: 6; Ivan Zazzaroni: 6,5; Roberto Pruzzo: 7.

LAZIO, L’AFFATICATO – In quale classe non si è mai visto lo studente che studia tanto ma non riesce a competere con i più bravi? Tanti libri ma poco fiato per la Lazio in questo girone d’andata, complice un Milinkovic che alle interrogazioni si arrampica sugli specchi (eccetto le ultime) e uno Strakosha che fa qualche strafalcione. Manca decisamente qualcosa per i voti alti.

Alessandro Vocalelli: 6; Furio Focolari: 6,5; Stefano Agresti: 7; Xavier Jacobelli: 7,5; Nando Orsi: 6+; Mario Mattioli: 7; Roberto Renga: 6; Ivan Zazzaroni: 6,5; Roberto Pruzzo: 6,5.

MILAN, L’ANNOIATO – Lo studente che non si appassiona niente, si annoia e annoia spesso gli altri. Nonostante il potenziale e la mano di Gattuso (che c’è stata) non si applica, e non parliamo della prova di geografia sull’Europa…

Alessandro Vocalelli: 6,5; Furio Focolari: 6,5; Strano Agresti: 6; Xavier Jacobelli: 7; Nando Orsi: 5; Mario Mattioli: 6+; Roberto Renga: 6; Ivan Zazzaroni: 6; Roberto Pruzzo: 6,5.

ROMA, IL RIBELLE – Prova a dar fastidio ai compagni ma poi fa danno solo a se stesso. Prima parte dell’anno semplicemente deludente per la squadra di Di Francesco, che ricorda “qualcosina” sulla verifica europea dello scorso anno e replica passando ancora la prova Champions. In Italiano deve applicarsi molto di più, ma si può star certi che si sta preparando per il secondo semestre.

Alessandro Vocalelli: 5; Furio Focolari: 5; Stefano Agresti: 5; Xavier Jacobelli: 7; Nando Orsi: 5; Mario Mattioli: 5; Roberto Renga: 5,5; Ivan Zazzaroni: 4; Roberto Pruzzo: 5,5.