Inter, de Boer: “La Roma l’abbiamo fatta vincere noi”

de-boer

“Avremmo meritato il pari”. Frank de Boer è amareggiato per il pari dell’Olimpico. “Sì, perché la Roma l’abbiamo fatta vincere noi”, sottolinea. “Dobbiamo migliorare nel palleggio. Contro le grandi squadre non puoi sbagliare già il primo o il secondo passaggio. Nel primo tempo abbiamo commesso molti errori, specie su Salah che è molto veloce e ci ha messo in difficoltà. Abbiamo concesso troppe occasioni alla Roma su due o tre palle facili perse. Poi però, specie nel secondo tempo, abbiamo controllato totalmente la partita e abbiamo subìto il 2-1 su uno stupido fallo contro”.

ABBIAMO COMMESSO TROPPI ERRORI – Il tecnico olandese non vuole sentire parlare di scarsa personalità di alcuni giocatori: “Certi errori non devono succedere. Senza quelli avremmo vinto sicuramente. Da cosa sono dipesi? Joao Mario ad esempio non era al massimo fisicamente ed è uno di quelli che ha perso palla facilmente. Anche ad Ansaldi manca un po’ di ritmo. Per me sono giocatori importanti. Gli errori capitano, ma bisogna capire perché li commettiamo. Ma ho visto buoni momenti nella mia squadra, in cui siamo riusciti a rimanere compatti e a spingere
con carattere”.

GABIGOL? NON E’ ANCORA IN CONDIZIONE – De Boer giustifica Icardi (“Ha lavorato duramente e giocato una buona partita”) e poi spiega perché ha preferito Jovetic a Gabigol come ultimo cambio: “Gabriel non è ancora fisicamente pronto per giocare ai ritmi imposti da questa partita. Jovetic si è allenato molto bene in settimana e quando un giocatore lancia buoni segnali lo tengo in considerazione”.

La Repubblica