Dybala trascina la Juve e il Napoli non scappa

dybala

Undici vittorie in campionato, tredici se ci mettiamo dentro anche la Coppa Italia. LaJuve non si fa scappare il Napoli, lo tiene sempre lì, in attesa del grande scontro allo Juventus Stadium fissato a metà febbraio, fra quattro turni di campionato. Contro la Roma fa grande fatica a giocare e a creare pericoli perché Spalletti, alle prese con una squadra non proprio in salute e capace di perdere 5 partite a fila in questo stadio, decide di tenere tutti dietro. Bastano questi dati per spiegare la gara dei giallorossi: solo contro il Torino, la Roma ha effettuato meno tiri (inclusi quelli respinti e deviati) nel primo tempo di questo campionato rispetto alla gara con la Juventus (0 a 2); solo contro il Napoli, la squadra ora di Spalletti ha tirato meno nello specchio che contro la Juve (0 a 1) in questo campionato, peraltro è stata una conclusione centrale di Florenzi e parata comodamente da Buffon. E per rendere chiara la condizione atletica dei giallorossi è sufficiente riportare quest’ultima cifra: a Torino ha preso gol al 32′ del secondo tempo, in tutto il campionato ne ha presi 10 nell’ultimo quarto d’ora di gioco, solo il Frosinone (11) ha fatto peggio. La Roma esce definitivamente dalla lotta per lo scudetto. Napoli e Juve sono irraggiungibili. Ma scivola indietro anche nella corsa per il 3° posto, Fiorentina e Inter sono a +6.

La Juve invece continua a stritolare gli avversari grazie a quel fenomeno di Dybalaentrato finora nell’esatta metà dei gol juventini con 12 reti e 7 assist. Ha realizzato 6 gol nelle ultime 7 gare e quando vede la Roma va sempre a segno: è il terzo a fila nelle ultime tre sfide. La partita dei campiuoni d’Italia è tutt’altro che semplice. Avrebbero bisogno di più tecnica, di maggiore velocità, invece il loro avanzamento verso la porta di Szczesny è lento e privo di imprevedibilità. Però la Juve ha la pazienza delle grandi, a cui basta un attimo per far svanire ogni preoccupazione e prendere i 3 punti. Così battono una squadra che in trasferta non vince da fine ottobre in Serie A (2-1 a Firenze) e che ha subìto almeno un gol in 8 delle ultime 9 partite in trasferta. Se poi ci aggiungiamo che Spalletti ha perso 16 delle 19 sfide di Serie A contro la Juventus e non è mai riuscito a battere i bianconeri in campionato (tre pareggi), viene facile pensare che alla Roma è perfino andata bene. Ora però deve ripartire.

CORRIEREDELLOSPORT.IT