Continua la vergognosa e orrenda pagliacciata della tricolorazione dell’Italia secondo le nuove tonalità autunno-inverno dell’emergenza epidemiologica. Come sapete, il nobile tricolore italico è stato sostituito ormai da questo Governo di guitti giallo fucsia dal nuovo orrendo tricolore dell’emergenza epidemiologica. Non più dunque verde, bianco, rosso. Bensì giallo, arancione e rosso lockdown.

Ebbene l’Italia non è entrata come a marzo in un lockdown integrale e immediato. Si finge che l’Italia non sia in lockdown ora. L’unica ratio è permettere al Governo di dire che non siamo in lockdown. Siamo già di fatto in pieno lockdown.

In breve tempo l’Italia sarà tinteggiata tutta di un unico colore: il rosso lockdown. Le zone rosse stanno per salire a 7. Abbiamo Calabria, Piemonte, Lombardia, provincia di Bolzano e Val d’Aosta, alle quali si aggiungono Toscana e Campania. La Campania aveva fatto molto discutere, non si capiva perché rimanesse gialla.

Sin da subito la mia spiegazione è stata che il popolo di Napoli era sceso in piazza opponendosi eroicamente a questo infame Governo. E perciò stesso aveva impaurito il Governo. Ora il Governo ha mandato l’esercito a Napoli e ora armandosi può collocare nell’area rossa anche la Campania.

La situazione, possiamo dirlo, è tragica ma non seria.

RadioAttività, lampi del pensiero quotidiano – Con Diego Fusaro


ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

LEGGI ANCHE: