Non esiste cosa tangibile e reale che non sia prima nata nel cervello di un uomo. Non esiste nulla di fisico che che non abbia un’origine psicologica, mentale ed energetica.

E’ fondamentale dunque ribadire uno dei principi più importanti dell’Economia Umanistica, cioè il fatto che se non si dedica tempo a pensare non si possono creare le cose.

Bisogna risvegliare il cervello, farlo funzionare, e capire la differenza fondamentale tra pianificare e agire.

Basta identificarsi con quello che si fa, con la propria qualifica, con quello che si possiede. Bisogna identificarsi con quello che si è veramente, dando la giusta (e prioritaria) importanza al ‘pensare‘.

Per produrre bisogna usare il cervello

Malvezzi Quotidiani, comprendere efficacemente l’Economia Umanistica con Valerio Malvezzi


ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

LEGGI ANCHE: