Archiviata l’esperienza nazionali si riparte a bomba col campionato, stavolta senza più pause: per la terza giornata la parte più scottante del calendario è quella che riguarda l’appuntamento di sabato 14, alle 15:00, quando andrà in scena Fiorentina-Juventus.

Una sfida che promette gol quella del Franchi, ma che raccomanda anche prudenza, ai viola dopo la brutta sconfitta incassata a Genova dai rossoblù, ai bianconeri per non abbassare la guardia e restare stabilmente al vertice dopo due big match: uno, Juventus-Napoli, e l’altro, Fiorentina-Juventus, che è e resterà sempre un big match e un classico della Serie A.

Fiorentina-Juventus: ecco le sensazioni dei nostri.

Mario Mattioli

Io mi aspetto che Montella riesca a vincere una partita ma non mi auguro lo faccia contro la Juventus. La Juve faccia quello che ha fatto col Napoli per 65 minuti, la Fiorentina credo debba comunque fare un passetto avanti.

La cosa che mi preoccupa di più riguarda l’anniversario della prima partita giocata all’Allianz Stadium, che fu di questi tempi. Si sta andando avanti con delle illazioni che vedrebbero la Juventus rubare permessi, superare leggi, non so quando l’avrebbero fatto, forse nottetempo. Quei beceri detti sul rubare devono finire, fate allora una class action ed escludete la Juventus dal campionato: vedrete cosa accadrà in proposito durante Fiorentina-Juventus, poi ne riparleremo.

Roberto Pruzzo

Noi siamo rimasti alla partita della viola contro il Napoli ma dimentichiamo la trasferta col Genoa, dove la Fiorentina ha assolutamente deluso. Montella dice di stare tranquilli, di lavorare ma non resta molto tempo.
Secondo me in Sampdoria-Fiorentina si deciderà qualcosa sui rispettivi allenatori che saranno in panchina perché i tempi sono maturi.

Con la Juve c’è bisogno di una Fiorentina diversa, che si metta lì a “fare la legna”, a giocare ogni pallone sporco. Se ti metti a giocare con la Juve come hai giocato col Napoli prendi 4 fischioni e te ne vai a casa, quindi devi totalmente cambiare approccio.

Nando Orsi

Lì a sinistra o la Juventus si è dimenticata oppure vuole dare ad Alex Sandro la responsabilità di tutta la stagione, il che è impossibile. Magari hanno in mente di spostare qualcuno (Cuadrado?) dall’altra parte, io sinceramente non so che voglia fare l’allenatore della Juventus. La sovrabbondanza lì a centrocampo alla fine si va a scontrare con queste carenze che possono creare problemi a lungo andare.


Leggi anche: