Dzeko-Roma, era scritto!

11/08/2019 Roma, stadio Olimpico, Mabel Green Cup 2020 Roma-Real Madrid, nella foto Edin Dzeko

A volte bisogna provarci, rischiare, con le campagne-stampa, anche quando sembrano battaglie perse. E senza voler presuntuosamente credere di aver inciso sul risultato finale, questa è una di quelle occasioni in cui una campagna è andata a buon fine. Perfettamente a buon fine.

Dzeko alla Roma era quello che avevo auspicato ai primi di luglio dallo studio centrale di Radio Radio Lo Sport, lanciando <ufficialmente>  un partito pro-Dzeko e chiedendo il massimo delle adesioni. Mentre molti già viravano su Higuain – meglio lui di Dzeko, dicevano – solo perché bisognava assecondare un’operazione che stava prendendo forma, ci eravamo permessi di dire e sostenere che per la Roma sarebbe stato molto meglio provare a trattenere a tutti i costi il bosniaco. Mozione per la verità che a Radio Radio ha trovato immediatamente molti iscritti.

La campagna è continuata il 4 agosto – lo scritto è lì – quando abbiamo sostenuto sul sito di Radio Radio che la Roma doveva tenere Dzeko, a costo di portarlo a  scadenza, provando nel frattempo a convincerlo a rinnovare il contratto. Per questo è una soddisfazione apprendere ora che Dzeko ha deciso di restare alla Roma.

Un’operazione – al di là della campagna-stampa… –  da addebitare naturalmente alla bravura della società, e in particolare del Ceo Fienga, che ha creduto alla possibilità e giustamente felice ha annunciato il rinnovo del contratto. Dzeko che resta alla Roma è una ottima notizia, forse la migliore di questa campagna acquisti e cessioni. Già, a volte le cose migliori non arrivano né dagli arrivi e né dalle partenze. Ma da una conferma giustamente da applaudire.

Alessandro Vocalelli


LEGGI ANCHE: