Rientrata in Patria, solita Juventus di campionato, giochicchia e vince.
In verità vince Cristiano Ronaldo che due ne fa e toglie dai guai l’allegra comitiva bianconera, leziosa, pigra, indisponente.

L’Empoli ha fatto quello che poteva e doveva, la Juventus ha offerto una prova disastrosa nella prima frazione, fatta eccezione per Ronaldo e Matuidi, per il resto non una idea, non una reazione e anche la spoetizzante partita di Bentancur fuori posizione, impreciso, svogliato, pericoloso per sé e i compagni.

Il gol di Caputo è stato bello per velocità e idea, il pari di Ronaldo è venuto su un rigore largo ma se l’arbitro non avesse fischiato la massima punizione su Dybala ci sarebbero stati uguali reclami, il raddoppio di Cristiano è stato degno del suo censo e della sua fama.

E’ stato sempre e soltanto lui, il portoghese, a cercare la conclusione anche perché Allegri, nella sua consueta genialità, ha schierato Dybala esterno, CR7 dalla parte opposta a sinistra e Bernardeschi a tre quarti, dunque senza un riferimento in area, in assenza di Mandzukic e con la rinuncia petulante al millenial Kean che deve essere davvero scarso per non trovare spazio nemmeno in una partita come quella di ieri.

La sceneggiata finale di Allegri non meriterebbe nota: ha lasciato in anticipo la panchina e il campo, infilandosi nel tunnel e raggiungendo lo spogliatoio, dopo aver sfogato con un calcio alla povera bottiglietta la rabbia per un errore di Cuadrado. Si agiti prima dell’uso e non alla fine.

La Juventus ha vinto, anzi ha vinto Cristiano Ronaldo, fine della puntata.

PAGELLE

SZCZESNY 6
Poco lavoro, nulla da fare sul gol dell’Empoli

DE SCIGLIO 5,5
Roba piccola, Cancelo è altra cosa

BONUCCI 7
Buona prestazione, lineare, attenta, vista l’assenza di Chiellini

RUGANI 6
Diligente, uno scolaro difensore. Non lascia mai memoria

ALEX SANDRO 5,5
Ci prova due volte di testa, ritarda sempre il cross

BENTANCUR 3
Un disastro, mai una palla giusta, mai un’idea lineare

PJANIC 5,5
Anonimo, impalpabile, stanco

MATUIDI 7
Energico, non è mai affaticato, può giocare due partite a volta

BERNARDESCHI 4
Non pervenuto, gioca sulle uova, lontanissimo dalla porta

DYBALA 6,5
Si sacrifica ma non gli riesce un solo tiro giusto verso la porta

RONALDO 9
San Cristiano. Altre novità

BARZAGLI s.v.

DOUGLAS COSTA s,v

CUADRADO 5,5
Fa saltare i nervi ad Allegri a dieci secondi dalla fine perdendo un pallone facile facile

ALLEGRI 5
Prima dice alla squadra di stara “halma”, poi brucia i fusibili, urla, strilla e abbandona il campo prima del fischio finale.

Si “halmi” lui, cribbio!

Tony Damascelli