Il pareggio che non ti aspetti: un Milinkovic freddissimo sotto porta da posizione defilata regala il 2-2 alla Lazio al 95esimo; un punto conquistato in casa della Juve che sancisce matematicamente l’ingresso in Europa League e chiude di fatto la stagione della Lazio con una giornata di anticipo.

Il commento ‘A Botta Calda’ di Furio Focolari

“Pareggio che evita una beffa assurda. Perché?
Tiri nello specchio della porta: la Juve 2, la Lazio 7. Possesso palla: Juve 35%, Lazio 65%. Passaggi: Juve 340, Lazio 580. Calci d’angolo: Juve 0, Lazio 9. E questa partita la stava perdendo.
Quello che è successo all’ultimo secondo ha riequilibrato una partita, perché per la Lazio sarebbe stata una vera beffa.
Detto ciò voglio unirmi all’applauso che lo Stadium ha dedicato a Giorgio Chiellini, perché è un giocatore che lo merita, un giocatore di un’altra squadra – noi analizziamo la Lazio ma siamo gente che ama il calcio – che merita tutto questo e che è giusto venga ricordato per com’è, e quella scena con tanto di figli e video a Stadium pieno è bellissima. Lui ha scritto un lungo messaggio sul suo sito in cui dice che lascia a un livello consono rispetto a ciò che è stato, ma questa sera lascia il calcio vero: adesso andrà in un luogo dove si vive alla grande, dove prenderà tanti soldi e dove magari affinerà il suo inglese per un ruolo da dirigente.

Tornando alla partita, la Lazio ha giocato meglio della Juve, i numeri sono incontestabili. I biancocelesti strameritavano il pareggio, e quel fallo su Cuadrado l’arbitro non poteva fischiarlo per il metro che ha tenuto lungo tutta la gara”.