Oggi è la Giornata Mondiale della Radio: perché che la Radio è importante lo sa pure l’Unesco…

Tutte quelle volte che appena saliti in macchina è partita la vostra canzone. Tutti quei “disco richiesta” e le attese disperate per beccare la linea. Tutte le musicassette lanciate contro il muro perché non siete riusciti a premere ‘rec‘ al momento giusto.

Dovessimo contarle tutte non basterebbero dieci mani: oggi parliamo delle emozioni che ci regala la Radio, quella con la R maiuscola. Parliamo delle emozioni che ci ha regalato per una vita, diventando colonna sonora di un’esistenza. E parliamo di quelle che ci regalerà ancora, perché la Radio è quel mezzo di comunicazione che non morirà mai.

Il 13 febbraio è la Giornata Mondiale della Radio. Proposta nel 2011 in Conferenza Generale Unesco, è comparsa sui calendari di tutto il mondo a partire dal 2012. Il motivo vero è che quel giorno nel 1946 è stata fondata la Radio delle Nazioni Unite. Quello a cui vogliamo credere è che cada il giorno prima di San Valentino proprio per celebrare tutti gli innamorati di questo strabiliante mezzo.

Compagna di chilometri di asfalto nei lunghi viaggi della vostra vita. Amante di mille nottate folli. Sinfonia di pianti disperati. La Radio per chi la ama non si può definire. I vocabolari dicono che è un dispositivo che emette, riceve o utilizza le radioonde. Per voi è sufficiente? A noi non basta. Perché per noi la Radio è…

La Radio è la febbre di un sogno condiviso, un’allucinazione collettiva, un segreto tra milioni e un sussurro all’orecchio di tutto il paese.
Bruce Springsteen

La Radio è una subliminale stanza degli echi che ha il potere magico di toccare corde remote e dimenticate.
Marshall McLuhan

La Radio è il teatro della mente.
Steve Allen

La Radio è il più affidabile tra i mezzi di comunicazione
Dati Commissione Europea

La radio è una cosa in cui bisogna credere.
Ed Lindsay

La Radio è quel mezzo che insegna il valore del tempo: mostra quante parole riempiano un minuto e quanto lungo possa essere un solo secondo di silenzio.
Anonimo