Ad un giorno dalle elezioni regionali in Emilia Romagna e alla luce delle ultime vicende nel Movimento 5 Stelle, che cosa accadrà ai vertici del Movimento? La propaganda di Salvini, da molti soprannominata ‘La Bestia’ avrà di nuovo successo?

Sono alcune delle domande a cui ha risposto a Lavori In Corso Luca De Carolis, giornalista de Il Fatto Quotidiano che nei giorni scorsi ha pubblicato un articolo proprio sulla possibile nuova leadership grillina.

De Carolis, in compagnia di Luigia Luciani e Stefano Molinari, ha parlato delle recenti dimissioni da capo politico di Luigi Di Maio, esprimendo poi anche alcune considerazioni sulla strategia propagandistica del leader leghista Matteo Salvini.

Ecco le sue parole.

“Slacciarsi la cravatta è stato un gesto simbolico. L’intenzione di Di Maio è quella di riportare il Movimento alle proprie origini, ponendolo a distanza da ogni altro schieramento politico e recuperandone la perduta componente identitaria.

Ritengo inoltre possibile che le sue dimissioni lasceranno spazio ad una guida non più solitaria, ma collegiale. In questo senso, Alessandro Di Battista e la sindaca torinese Chiara Appendino potrebbero essere i candidati ideali“.

Su Salvini e la sua continua propaganda: “Salvini ha un approccio stanziale in ogni luogo in cui fa propaganda: ad ogni elezione regionale fa sentire fortemente la propria presenza fisica in ogni comune. A questo unisce una presenza social molto superiore a quella degli altri leader”.

“Dopo Di Maio doppia leadership. Salvini? Non è in vantaggio grazie ai social” ► De Carolis


ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE