Via libera al taglio dei parlamentari: è sì per la riforma costituzionale fortemente voluta dal Movimento 5 Stelle. Voti a favore, oltre quelli attesi del 5 Stelle, PD, Italia Viva, LeU, Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia, fatta eccezione per alcuni contrari interni ai partiti. Forze contrarie invece +Europa e Noi con l’Italia.

E’ intervenuto a ‘Lavori in corso’ uno dei deputati di +Europa contrari alla riforma, Riccardo Magi. Ecco cosa ha detto nell’intervista di Stefano Molinari.

“Le motivazioni di Di Maio sono un inganno: ci sarà solo più potere per i capi partito, come Di Maio stesso, e ci sarà meno pluralismo all’interno del Parlamento.

Il problema di inefficienza non è legato a un numero di parlamentari eccessivo.

Ci sono troppi decreti del governo, ci sono troppe questioni di fiducia, ci sono tempi troppo stretti per il Parlamento per esaminare i provvedimenti importanti. Faccio l’esempio dell’ultima legge di bilancio che è arrivata in 48 ore e non è stata neanche discussa.

Avremo due camere uguali che faranno le stesse cose”.


LEGGI ANCHE: