Il Napoli ha battuto la Lazio, malgrado le tante assenze, con un Fabian Ruiz superbo e un pizzico di sofferenza finale dopo aver colpito tre legni e sbagliato alcune occasioni più che favorevoli. Sulla sfida pesano però gli errori di Rocchi che ha ammonito severamente e ingiustamente due volte Acerbi, arrivando ad un’ espulsione non meritata e che ha compromesso il tentativo di rimonta della Lazio.

E pesano gli errori, sì gli errori, di Simone Inzaghi che conferma la tendenza della squadra biancoceleste di non riuscire a far mai risultato con le più forti del campionato. Inzaghi ha sbagliato  nell’impostazione iniziale, riproponendo il solito modulo,  tenendo fuori ancora Correa, <novello Felipe Anderson>, malgrado la sensazione che solo andando ad attaccare il Napoli – invece di farlo giocare – avrebbe potuto ottenere un risultato migliore. E poi, dopo l’espulsione di Acerbi, la sostituzione di Milinkovic con Patric: che senso ha avuto? Nel momento di tentare il disperato assalto finale sarebbe servita la testa del centrocampista e sarebbe stato molto più logico, una volta rimasti in dieci, di arretrare Leiva in un ruolo che ha fatto spesso in Inghilterra, quello del difensore centrale, provando così a risistemare la difesa con un giocatore però capace di far ripartire l’azione. Così non è stato e a quel punto la frittata era fatta.

Alessandro Vocalelli

1 COMMENT

  1. Signor Vocalelli da tempo noto il suo non apprezzamento per Inzaghi nel giudicare la stagione scorsa e quella in corso;
    peccato pero’ che sono entrambe inficiate da innumerevoli (!) errori arbitrali di ogni foggia ai danni della Lazio ed a favre della Roma. Io POSSO anche giocare male ma DEVO essere libero di avere le mie possibilita’. Ieri con tutti i 3 pali del Napoli al 70′ la partita ra 2-1. Siamo d’accordo che è oggettivamente meglio giocare in 11 ? Che la punizione del 2-0 è inventata ed entrambe le ammonizioni sono scorrette ? Contro la Samp, la Lazio fece una bella partita, meritava di vincere con 2 gol di scarto, è finita 2-2 e si è criticata la Lazio per non averla chiusa prima. Non puo’ valere tutto e il contrario di tutto. Se quanto sta accadendo verso le sqaudre romane fosse a parti invertite, apriti cielo. Invece tutto o quasi tace….. Claudio Ametrano – Portense – Roma