Rui Patricio 5,5

Provoca il rigore, esibisce una grande parata: due episodi che si compensano, sullo sfondo di un momento di generale incertezza. 

Mancini 5,5

Soffre, a volte s’offre, suona la carica quando la partita sembra far baluginare un lumicino di speranza. Ma là dietro hanno ballato, tutti, non solo per colpa della difesa. 

Smalling 6 –

Paradossalmente, più reattivo che nelle precedenti due occasioni, anche se a volte impreciso di testa. Ancora distante dalla sua più autorevole e migliore versione. 

Llorente 5,5

In una Roma presa in mezzo da subito dalle incursioni di Loftus – Cheek, ha iniziato soffrendo ed è stato molto più approssimativo del solito quando ha duvuto giocare il pallone. 

Celik 5 –

Funge da perno al capolavoro di Leão, in una partita in cui è stato soesso preso in mezzo alle sovrapposizioni del portoghese, cliente proibitivo per chiunque, o quasi. 

Cristante 5

Finisce anche lui con minore precisione del solito, oltretutto dopo una partita in cui la sua attitudine a mettere ordine è stata vanificata dall’organizzazione e dai ritmi del Milan.

Paredes 4,5

Comincia con un bel cambio di gioco e con una tendenza a mettere ordine, poi sparisce senza mai provare ad alzare il ritmo. 

Aouar 5,5

Mezz’ora di fraseggi richiesti e abbozzati, predicando un po’ nel deserto e sbagliando una conclusione non da par suo. Poi alza bandiera bianca. 

Zalewski 6 –

Meglio nel finale, quando si sistema a destra con l’ngtesso di Spinazzola. La qualità che ha nel piede non la esibisce che a tratti, da qualche tempo. 

El Shaarawy 5,5

Alcune cose di qualità palla a terra, ma in mezzo a pause troppo prolungate. 

Belotti 5,5

Botte, generosità, tentativi solitari fini a loro stessi, un errore su appoggio di Lukaku. Il Gallo non si risparmia e fa espellere Tomori.

Pellegrini 5

Non cambia l’inerzia della partita, ma non stava bene. 

Spinazzola 6

Qualche accelerazione con cui guadagna il fondo e piazza cross meno banali di quelli del primo tempo. Non molto, ma qualcosa. 

Bove 6

Perlomeno alza la soglia agonistica.

Lukaku 6,5

Sarà al 50%, ma fa vedere di essere di un’altra categoria: subito utile, anche soltanto spalle alla porta. 

Pagano 6

Fa vedere qualità e autorevolezza ricamando qualche pallone non banale. 

Mourinho 5 

Roma a encefalogramma piatto, che fatica in costruzione e appare ancora imballata fisicamente.

Paolo Marcacci