Un problema sanitario, che si è trasformato in un’emergenza sanitaria. Un’emergenza sanitaria che è diventata un dramma economico.

Sono più di due mesi che l’Italia è completamente ferma a causa del lockdown voluto per fronteggiare il coronavirus. A questa scelta però il Governo non è riuscito a dare le tutele necessarie per evitare il crollo di un intero paese. Tante chiacchiere, tante parole, tanti milioni solo sulla carta.

Arriva quindi il momento di interrogarsi sulle responsabilità di chi ha portato il paese al collasso, di chi ha demolito una delle più grandi potenze economiche del mondo.

Così bisogna iniziare ad indagare dal principio, partendo dalla politica che ha smantellato il sistema sanitario rendendo ingestibile questa emergenza. Dalla politica che ha sprecato per anni i milioni di euro versati dai cittadini nelle tasche dello Stato. Dalla politica che non ha rafforzato ma indebolito l’ossatura imprenditoriale del paese. Dalla politica che ha trasformato lo Stato da amico a nemico dei cittadini.

Ecco lo sfogo in diretta di Ilario Di Giovambattista su tutta la situazione.


ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE YOUTUBE

LEGGI ANCHE:

1 COMMENT

  1. ciò che evidentemente nn si capisce (volutamente?) è la gravità dello status quo, dell’accaduto virale assai imprevedibile e nn conosciuto compiutamente. si blatera di colpevolezze comunicative di un ministro dello sport, visto come il massimo colpevole del gioco del calcio…. nn riaper4to e quindi nn giocato. meraviglia anche che saggi opinionisti nn contrastino le sciocchezze sparse attraverso l’etere da gente che ne fa un fatto politico, alla stregua di paperini biliosi blateranti. in attesa della solita censura (ma allora che si commenta a fare?),saluto e ringrazio.