Con il giuramento dei ministri e il rito della campanella, non consegnata in quest’occasione dal premier uscente al nuovo entrante ma suonata ugualmente dal Presidente del Consiglio Conte, prende il via il Governo giallorosso.

A commentare questo nuovo scenario politico, durante la diretta di “Lavori in Corso”, è l’ex deputata di Forza Italia, ora volto noto della tv e moglie del neo ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia, Nunzia De Girolamo.

Parlando di suo marito, la De Girolamo ha detto che “noi abbiamo imparato a rispettarci nella diversità, anche perché le differenze non ci devono spaventare. Nessuno convince l’altro, però ci si confronta su tanti temi“.

Entrando poi nel merito della nuova veste ministeriale che Boccia ricopre, l’ex deputata di Forza Italia ha sottolineato: “ero emozionata, lo sono, perché Francesco è una persona di grande valore, lo meritava e quindi sono contenta per lui e sono convinta che farà benissimo. Chiaramente le mie idee politiche divergono. Ieri, oggi, domani“.

A una domanda di Luigia Luciani se l’alleanza PD-M5S potrebbe verificarsi anche a livello regionale, l’ex deputata di Forza Italia ha risposto che “non è facile perché quello che accade a livello centrale, è molto complesso sui territori, dove si annidano anche delle conflittualità molto più forti e più personali. La vedo difficile un’alleanza territoriale“.

Sui territori, se penso alla campagna, come potrebbero mai stare De Luca con i grillini, visto che ogni giorno si sono screditati a vicenda?” ha proseguito la De Girolamo “Stessa cosa a Roma. Non riesco a immaginare la Raggi a braccetto con quelli della sinistra, dopo i conflitti che si sono verificati in questi anni“.


LEGGI ANCHE:

1 commento