Saviano, Soros e Carola: capitale e profitto dietro la maschera filantropica

27/06/2019 Isola di Lampedusa (AG), alcuni parlamentari visitano la Nave SeaWatch3 a largo dell'isola di Lampedusa. Nella foto Carola Rackete

Carola Rackete, capitano della Sea Watch, è l’emblema di una sinistra ZTL. Di chi abita nel lusso del centro delle città, cerca avventure falsamente ribelli, e disprezza le classi popolari.

Dietro l’amore per l’altro si nasconde l’odio per il prossimo. L’immigrazione di massa è un’arma del padronato cosmopolitico impiegato per avere lavoratori da sfruttare a basso costo.

Se Carola avesse veramente a cuore le sorti degli africani potrebbe investire le sue ricchezze in Africa in scuole, ospedali e biblioteche. Invece porta immigrati in Europa condannandoli ad una vita di sfruttamento.

RadioAttività, la pillola del giorno con Diego Fusaro – 29/06/2019

SEA WATCH 3: Saviano, Soros e Carola: capitale e profitto dietro la maschera filantropica


LEGGI ANCHE: