Vertice Lotito-Inzaghi, proposto al tecnico un rinnovo fino al 2022

Si sarebbe dovuto svolgere domani il vertice tra Inzaghi e la società, o meglio, tra Inzaghi e Lotito, invece c’è stato in quel di Formello, dopo l’amichevole che la Lazio ha disputato oggi alle 16.00 contro il Rocca di Papa.

Tanti sorrisi dei tifosi in un ambiente ancora festante per la vittoria della Coppa Italia, che ha ridimensionato la stagione e forse, anche la considerazione di Inzaghi nella testa di Lotito: quest’ultimo pè arrivato dopo il match, anche lui disteso in volto e propenso a chiacchierare coi 3000 tifosi presenti, ma soprattutto intenzionato a chiarire quali piani ha per Simone Inzaghi. Secondo quanto riferito dal nostro Paolo Cericola i due hanno parlato a tu per tu: “Da quello che mi risulta lui non si sente di sottoscrivere tre anni di contratto. La Lazio gli sta proponendo un rinnovo biennale sulla base di tre anni, ovvero fino al 2022. La cifra è una cifra importante perché siamo oltre i due milioni di euro, ma neanche questa è la questione.”

Inzaghi, che è un tecnico che ha anche mercato, ha infatti dubbi riguardo il progetto. “Cosa per cui teme legarsi per tre anni“, ha detto Cericola, “c’è anche il desiderio da parte dell’allenatore di poter strutturare la società attuale. Vorrebbe tre titolari oltre alle eventuali sostituzioni in ogni ruolo: un esborso economico importante. Dagli spifferi che ho io so che con la sua permanenza sarebbe contemplata la cessione di Luis Alberto ma non quella di Milinkovic né quella di Immobile“.