#TagliaPoltrone: la reazione sul web

Da 630 a 400 i deputati che, stando a quanto prevede il ddl, siederanno in poltrona a Montecitorio, mentre i senatori saranno ridotti da 315 a 200.

Parlamentari

Ha dato il via libera, con 310 sì, 107 no e 5 astenuti, la Camera al disegno di legge sulla riduzione del numero di deputati e senatori, a partire dalla prossima legislatura.

Da 630 a 400 i deputati che, stando a quanto prevede il ddl, siederanno in poltrona a Montecitorio, mentre i senatori saranno ridotti da 315 a 200. 
Taglio anche al numero minimo di senatori che sono eletti in ogni regione (da sette a tre), così come i parlamentari eletti all’estero, da 12 a 8. Ora la palla tornerà nelle mani del Senato, essendo necessaria una seconda lettura da parte delle due Camere.

E, mentre su Twitter alcuni esponenti del M5S manifestano la propria approvazione al via libera del ddl sul taglio dei parlamentari, non sfuggono i commenti di qualche utente sui social. Ecco quelli più pungenti e graffianti sulla questione, correlati dall’hashtag, finito in trend topic, #TagliaPoltrone.