Monica Ward rivela di essere stata molestata: “A 17 anni, una persona del settore mi ha messo le mani addosso”

La nota doppiatrice ne ha parlato questa mattina in diretta a Un giorno speciale.

monica ward
Fonte: profilo ufficiale Facebook

La riconoscibile e indelebile voce di Lisa de “I Simpson” ha risuonato nei nostri studi grazie a Monica Ward, doppiatrice e attrice di spessore. Intervistata da Manuela Maccaroni ed entrando nel merito con lei della delicata e attuale tematica delle molestie sul lavoro, la direttrice di doppiaggio ha rivelato che “in giovane età mi è capitato tantissime volte, con gente anche famosa, che voleva mettermi in mezzo in trasmissioni televisive. Il mezzo di comunicazione era sempre l’atto sessuale. La trovo un cosa vergognosa. Una volta, a 17 anni, stavo collaborando con una persona addentrata nel nostro settore e mi ha messo le mani addosso“.

L’ho buttato giù dalla poltrona, c’è stata una colluttazione violenta e, quando sono uscita da quello studio, sono svenuta dallo shock. Durante la colluttazione, lui ha tentato di picchiarmi. Sono tanto buona e carina ma, se vengo aggredita, mi difendo” ha raccontato Monica Ward, un’esperienza traumatica che l’ha portata a chiedere, in quell’occasione “un consiglio. Ero una ragazzina, avevo 17 anni… Mi dissero di non denunciarlo“.

Tantissime volte nella mia vita mi hanno chiesto il ‘mezzo’ e non mi sono mai piegata a questo ricatto, perché per me è un ricatto, una cosa bieca, sporca. Tutt’ora mi succede” ha ricordato e ribadito con decisione la talentuosa doppiatrice, chiudendo il discorso.