Xavier Jacobelli

0
Xavier Jacobelli

La carriera di Xavier Jacobelli è iniziata nel 1978 a Videobergamo, emittente tv bergamasca all’epoca diretta da Vittorio Feltri.

Dopo un breve passaggio alla Gazzetta dello Sport, nel 1987 approda al Corriere dello Sport-Stadio dove rimane per sette anni, assumendo la qualifica di inviato speciale e seguendo principalmente il calcio nazionale e internazionale. Il 21 febbraio 1994 viene chiamato da Vittorio Feltri come caporedattore sportivo presso Il Giornale.

Nel 1997 passa a Tuttosport, prima come caporedattore centrale e quindi come vicedirettore. L’anno successivo, con il cambio di proprietà della testata, viene nominato direttore, diventando a 38 anni il più giovane direttore di un quotidiano nazionale. Mantiene l’incarico fino al  2002.

Dall’ottobre 2002 all’agosto 2003 Jacobelli è il direttore del Corriere dello Sport-Stadio. Sotto la sua direzione il quotidiano sportivo romano aumenta le vendite. Il 29 settembre 2003, Jacobelli passa a dirigere Il Giorno. Sotto la sua direzione, il quotidiano milanese torna allo storico formato lenzuolo.

Il gruppo Poligrafici Editoriale incarica Jacobelli di creare un quotidiano sportivo comune ai tre giornali della catena (Il Giorno-Il Resto del Carlino-La Nazione). Il 19 aprile 2005 esce QS Quotidiano Sportivo, diretto dallo stesso Jacobelli.

Dal settembre 2006, dopo essere stato ospite in passato di diverse trasmissioni sportive alla radio e in tv, Jacobelli diventa opinionista nel programma Le partite non finiscono mai, in onda il lunedì sulla rete televisiva La7.

Nel 2012 Jacobelli assume la direzione editoriale del sito Calciomercato.com, online dal 1996, il primo sito italiano di calciomercato, incarico che abbandona nel 2015.
È anche editorialista sportivo per la testata online globalist.it e per il quotidiano «L’Eco di Bergamo».

Dal marzo 2013 Jacobelli è opinionista di Raisport e direttore editoriale della redazione digitale dei quotidiani sportivi e delle altre testate del gruppo Amodei: corrieredellosport.it, tuttosport.com, guerinsportivo.it, autosprint.it, motosprint.it, inmoto.it, inauto.it.

Dal 2016 scrive anche sull’edizione cartacea del «Corriere dello Sport-Stadio» come editorialista.

Il 22 aprile del 2018 assume la direzione di Tuttosport e tuttosport.com.