Le noie di Cristiano Ronaldo. Il genio portoghese è tornato alla Continassa per iniziare una nuova stagione con la Juventus. Max Allegri, timoniere bianconero, ha messo in chiaro il ruolo che CR7 avrà nel suo nuovo scacchiere.

Ormai da mesi si racconta di una presunta insofferenza mostrata dal campione lusitano. Il Corriere dello Sport, nel numero di oggi, ha messo altra carne al fuoco sulla questione. Alla finestra ci sarebbe il Paris Saint Germain, disposto ancora a fare follie per assicurarsi le prestazioni dell’ex Real Madrid. D’altro canto Mbappé potrebbe approdare in terra spagnola.

Voci infondate o affari realmente in piedi? Questo, al momento, non possiamo saperlo con esattezza. Intanto Ronaldo dovrebbe scendere in campo in vista del trofeo Gamper contro il Barcellona.

Il punto delle Teste di Calcio sul futuro di CR7

Tony Damascelli

Mi auguro che i colleghi del Corriere dello Sport abbiano parlato con Ronaldo o con qualcuno vicino a Ronaldo. Per il momento a nessuno risulta se il portoghese ha voglia ancora di giocare a calcio, se vuole giocare con la Juventus, se vuole andare altrove O a che ora rientra a casa. Però tutti siamo depositari di una verità su Ronaldo. Lui è a disposizione, si sta allenando, domenica dovrebbe giocare contro il Barcellona. A meno che improvvisamente lui una mattina si svegli e vada via. Ad oggi questo non è accaduto.

Luigi Ferrajolo

Io penso che non ci sia questa possibilità di scappare, perché se ci fosse stata l’avrebbe già colta. In ogni caso credo che la Juventus non lo chiuderebbe in una stanza, anzi gli aprirebbe la porta. Penso però che la Juventus senza Ronaldo riuscirebbe a programmare il nuovo ciclo meglio, senza certi equivoci tattici. Certamente non si strapperebbe i capelli se dovesse andar via, e il primo sarebbe Allegri. Se rimane, ovviamente, hai il dovere di utilizzarlo nel modo migliore possibile.

Alessandro Vocalelli

La penso come Ferrajolo. Io, come dice Damascelli, non so cosa ha in testa Ronaldo. Immagino che la Juventus non sarà dispiaciuta se il portoghese rimane, resta comunque un grande giocatore, ma se fosse arrivato con voglia di andar via probabilmente la dirigenza avrebbe accontentato il giocatore. Da parte di Ronaldo, a occhio, mi viene da pensare che se lui avesse avuto un’opportunità già da tempo l’avrebbe presa in considerazione. In questo momento del mercato questa occasione non c’è.

Furio Focolari

Non credo Ronaldo sia prigioniero del suo contratto. Credo che lui rispetterà l’impegno fino alla fine e giocherà ancora un anno alla Juventus. Poi l’anno successivo si vedrà. Teniamo anche presente che si andrà verso l’anno dei Mondiali in Qatar. Quindi quello che muove CR7, ai fini di un Mondiale da quelle parti, sarebbe comunque una bandiera da sventolare. Penso che siano giocatori in grado di stabilire ancora loro cosa fare in futuro. Si leggono tante cose e intrecci con Mbappé sulla strada di Parigi, ma è tutto da verificare.