Operazione matrimonio. Parlano Raffaella Longobardi e Roberta Trevisan

Ospiti a Io le donne non le capisco, la giornalista e la wedding planner hanno snocciolato i comportamenti da adottare o da evitare all'evento memorabile per eccellenza: il matrimonio.

Matrimonio

Il giorno del fatidico sì è stato il tema principale toccato dalla giornalista Raffaella Longobardi e dalla wedding planner Roberta Trevisan a “Io le donne non le capisco“.

Interpellata da Sonia D’Agostino sulle cose da non fare a un matrimonio, la Trevisan ha risposto “la tiara, che va molto di moda in questo momento, ma che io non condivido, così come non condivido la sposa con abiti troppo scollati. Da evitare anche l’abito nero o bianco per gli invitati al matrimonio“.

Su cosa può essere considerato trash o meno per un matrimonio, la wedding planner ha concordato con un ascoltatore, sottolineando che è “relativo. Quello che per noi è trash per gran parte del pubblico non lo è“.

Menzionando poi il matrimonio di Chiara Ferragni e Fedez, che la Trevisan ha definito “bellissimo, anche se c’è stato, forse, un po’ di esagerazione nello show“, Raffaella Longobardi ha sottolineato che è stata una “trashata” portare “in un paese come quello la ruota panoramica. Il luna park è un’altra cosa che tira molto. La ruota poi, siccome c’è a Londra, ora tutti devono averla“.

“Se c’è una giusta pianificazione” ha sottolineato ancora la Trevisan “è difficile che si possa sbagliare a un matrimonio. Nel rispetto dell’etichetta, è chiaro che se coppie molto giovani chiedono la festa, è anche giusto che questo venga assecondato. Ci sono, però, diversi momenti in un matrimonio. Il momento della cerimonia, specialmente se ti sposi in chiesa, è sacro, e ci sono cose da rispettare, vedi l’abito troppo scollato di una sposa che è da evitare. La cena, che non sia troppo lunga, il momento della torta e la festa, dove lì non ci sono più regole“.

LEGGI ANCHE