Seedorf: “Sono un vincente. Io all’Inter? Non sarebbe uno scandalo”

SEEDORF DERBY

Clarence Seedorf si gode il suo primo derby da allenatore. L’ha vinto, riportando il Milan al successo in una stracittadina dopo tre anni.”Abbiamo dichiarato di voler lottare fino alla fine per l’Europa League – spiega il tecnico – Oggi abbiamo fatto un passo importante per continuare a crederci contro un’Inter che si è data da fare e ha lottato. Credo che il Milan abbia avuto qualcosa in più a livello agonistico e come compattezza di squadra. Icardi e Palacio sono giocatori che vanno marcati bene e l’abbiamo fatto”.

IL FUTURO — “Mi ritengo una persona vincente e i vincenti danno sempre il massimo. Devo ringraziare la squadra per l’impegno: ho visto tutti concentrati e determinati durante la settimana e il modo in cui i ragazzi si impegnano in campo è eloquente. Perciò sono tranquillo. Ora godiamoci questa serata. Galliani dice che ho due anni di contratto? È una grande verità…”. Poi alla Rai ha aggiunto: “Io all’Inter? Può succedere sempre e non sarebbe uno scandalo. Ma oggi è una domanda inappropriata, visto che abbiamo giocato anche con il modulo che piace tanto al presidente… “.

LE SCELTE — “Abbiamo giocato con il rombo – chiude Seedorf – provando un due contro tre con Balotelli e Kakà in fase difensiva, era importante l’attenzione da riservare a Cambiasso perché loro in tante gare sono ripartiti proprio in questo modo. La mia prima preoccupazione è trovare compattezza nelle due fasi: in questa gara volevo sorprendere l’Inter cambiando modulo anche perché ho sempre detto che per me la filosofia è più importante. Poi sappiamo che al presidente piace questo modulo: l’anno prossimo avevo intenzione di giocare così”.

IL MATCH WINNER — Nigel de Jong è l’uomo derby. “Questa partita era troppo importante per noi – spiega il match-winner – Era difficile ma oggi è stato fantastico. Continuiamo così per raggiungere l’Europa. Cerchiamo di non mollare mai e dobbiamo continuare su questa squadra e sono sicuro arriveremo al posto in Europa. Questa vittoria è anche per Seedorf, tutti hanno parlato tanto di lui della sua posizione ma per noi è troppo importante”.
GAZZETTA DELLO SPORT