Samp-Frosinone a rischio rinvio

Frosinone Calcio Serie A

FROSINONE Sampdoria – Frosinone a rischio? A sentire gli esperti meteo la possibilità c’è, perché a Marassi non arriveranno solo i leoni ciociari, ma anche il ciclone Golia. È atteso per la giornata di domenica infatti, soprattutto sulla Liguria, l’arrivo di una fortissima perturbazione con precipitazioni copiose e mareggiate lungo le coste. Gli esperti meteo assicurano che la situazione sarà critica e che le amministrazioni dovranno mettere in campo tutte le contromosse per ovviare al rischio idrogeologico. Saranno le prossime ore a chiarire se la situazione resterà critica o meno, ma soprattutto c’è una certezza: se la protezione civile diramerà l’allerta rossa la partita non si giocherà. Si creerebbe lo scenario già visto lo scorso 13 di settembre quando la gara tra Sampdoria e Bologna venne rinviata. Oggi o al più tardi domani mattina verrà emesso un bollettino definitivo e solo allora si potrà capire quale sarà la decisione sulla gara.

Le squadre intanto, come è giusto che sia, continuano ad allenarsi e a preparare una gara troppo importante per essere presa sottogamba. Il Frosinone ieri ha lavorato soprattutto sugli aspetti tecnico tattici e a parte Adriano Russo che prosegue con le terapie, tutto il gruppo è a disposizione di Stellone. Un altro aspetto da non sottovalutare per la gara con la Samp, ma anche per il resto della corsa salvezza, è quello dei diffidati. A Marassi saranno cinque i diffidati e tutti giocatori chiave della squadra di Stellone: Blanchard, Dionisi, Paganini, Rosi e Sammarco. Federico Dionisi ha chiarito nell’ultima conferenza stampa che quello della diffida per lui non è un problema, perché il Frosinone gioca da squadra ed ognuno ha un ruolo ben preciso, ma è evidente che perdere uno o più giocatori per squalifica diventa una bella grana per Stellone.

Le gare che seguono quella con la Samp e quella con l’Udinese, impongono grande attenzione anche nello spendere i cartellini. Un motivo in più per giocare una gara più di testa che di gamba. Insomma, se si devono prendere sanzioni, lo si faccia solo se necessario.

IL TEMPO