Roma-Juve continua sul mercato

CHIRICHES

Gira e rigira, è sempre Roma contro Juventus. Lo scudetto è una questione riservata a loro, c’è un possibile incrocio nelle semifinali di Coppa Italia e sul mercato la storia non cambia.

Un po’ si danno fastidio a vicenda, un po’ devono duellare per gli stessi obiettivi. Perché, come sottolinea Agnelli dal meeting Globe Soccer in corso a Dubai, «prima eravamo il campionato dei fuoriclasse e oggi siamo considerati un transito». Quindi anche alle prime due della classe non resta che contendersi i pochi giocatori interessanti disposti a venire (o restare) in Italia.

Finora Destro, Nainggolan e Iturbe hanno scelto la Capitale, la nuova sfida è partita su Chiriches. Un altro obiettivo a portata di mano della Roma ma, guarda caso, c’è da battere la concorrenza juventina. Ieri il diesse bianconero Paratici è stato avvistato a Londra a seguire dal vivo Tottenham-Manchester United. Partita alla quale il difensore romeno ha partecipato da titolare in versione terzino destro, contribuendo a bloccare sullo 0-0 i Red Devils di Van Gaal. Garcia e Allegri lo vorrebbero come centrale, ora sta ai club raggiungere un accordo con gli Spurs, visto che Chiriches il suo l’ha fatto: ha comunicato alla società senza mezzi termini di voler partire.

Con la Juve potrebbe giocare la Champions mentre non sarebbe schierabile nell’Europa minore per i giallorossi, ma non sarà un fattore decisivo. Sabatini può contare sugli ottimi rapporti con Baldini e con l’entourage del romeno, così il blitz londinese di Paratici non sembra preoccuparlo più di tanto. Il Tottenham è disposto a lasciar partire il difensore in prestito con diritto (o obbligo) di riscatto, Pochettino un po’ meno avendolo schierato ieri in un match così importante. E allora a Trigoria non possono scartare le altre opzioni, su tutte Balanta.

Un terzino sinistro «puro» arriverà solo se, oltre ad Emanuelson già indirizzato al Genoa, partirà anche Cole. A centrocampo la società si sente coperta dal recupero di Strootman e i progressi di Paredes, anche l’attacco è ritenuto completo. Quanto ai portieri se ne riparlerà la prossima estate, con un altro nome che balla tra Roma e Juve: Neto potrebbe svincolarsi dalla Fiorentina, a Trigoria però giurano che non vestirà giallorosso.

La qualificazione agli ottavi di Champions consente al club di Agnelli di avere più potere d’acquisto a gennaio. Oltre al difensore (l’alternativa a Chiriches è Rolando del Porto), Allegri ha chiesto un trequartista. Si sta valutando l’opzione Sneijder, ma la trattativa più avanzata è con il Bayern Monaco per il prestito con obbligo di riscatto di Shaqiri. Lo stesso che la Roma stava prendendo la scorsa estate.

Un acquisto che può spostare ancor di più gli equilibri, se diamo per buono il parere di Capello: «La squadra di Capello si è un po’ persa ultimamente, ma penso che si ritroverà. La Juventus, potenzialmente, è nettamente più forte».

Il duello non finirà certo a giugno e Sabatini si porta avanti col lavoro. Battuta la concorrenza del Tottenham sul baby Ponce con un’offerta da 7 milioni per il 70% del cartellino, il presidente del Newell’s conferma e annuncia che il ragazzo resterà a Rosario un altro anno. Il procuratore Sabbag era all’Olimpico per Roma-Milan e sta cercando di portare in giallorosso anche l’esterno Milton Casco, compagno di squadra di Ponce, già bloccato dal Boca Juniors.

IL TEMPO