Poker a Zagabria e primo posto, in Champions è vera Juve

ALLEGRI_CHAMPIONS

La Juventus cala il poker sul campo della Dinamo Zagabria e sistema le cose in Champions League dopo il pareggio poco esaltante all’esordio contro il Siviglia. I bianconeri si impongono per 4-0 con i gol di Pjanic (24′), Higuain (31′), Dybala (57′) e Dani Alves (85′). Ora la situazione nel girone vede i bianconeri primi per differenza reti, appaiati al Siviglia che ha sconfitto il Lione per 1-0.

Fra le note più liete della serata il ritorno al gol di Dybala con uno splendido sinistro da 30 metri nella ripresa. L’unica nota dolente è invece l’infortunio al polpaccio di Pjanic che per precauzione nella ripresa lascia il posto a Cuadrado. In attesa di sapere se il bosniaco sarà al suo posto contro l’Empoli, Massimiliano Allegri può godersi la prova convincente dei suoi: “Era importante vincere la prima partita in Champions, sono contento per la vittoria e per il risultato rotondo, oltre che per l’approccio che abbiamo avuto alla partita”, è la soddisfazione del tecnico nel post-gara.

“Una buona partita, ma c’è stato comunque qualche errore tecnico di troppo. Nella ripresa -spiega- siamo stati coinvolti in troppi contrasti, significa che non facevamo girare la palla abbastanza bene. Lavoriamo su di noi, vogliamo migliorare come gioco, arrivare a sbagliare il meno possibile: nessuno regala niente, quindi non dobbiamo affrontare le partite con superficialità, abbiamo ancora da migliorare soprattutto sul piano del gioco e dell’intesa. Ma dopo tutto le vittorie che ti conquisti con fatica sono le più belle, quindi continuiamo a lavorare”. Il pensiero vola poi alla sfida con i toscani in campionato: “Vogliamo concludere bene questo filotto di partite, l’Empoli è in buona condizione pur avendo perso l’ultima partita e l’orario della partita (le 12.30, ndr) è insidioso. Quindi, attenzione”.

ADNKRONOS