Napoli, super Higuain: segna in tutti i modi

HIGUAIN_NAP_DIN

Nel segno di Higuain: che segna in tutti i modi, di testa, dal dischetto e poi inventandosi una volèe. Nel segno di Higuain che spazza via la Dinamo Mosca (passata in vantaggio al primo minuto, con Kuranyi che di testa ha battuto tutti sul tempo). Nel segno di Higuain che caratterizza il Napoli, segna la sua ventitreesima rete stagionale, se ne va a spasso con il pallone da portare a casa e soprattutto ipoteca il passaggio del suo Napoli ai quarti di finale di Europa League con un 3-1 che aiuta a star bene. Non sarà semplice, certo, ma neanche probitivo: la Dinamo dovrà spingersi in avanti ed avrà capito al san Paolo che farsi male è esercizio quasi normale.

Il Napoli viaggia a velocità diversa, va sotto e si rialza, gioca bene, trova un grande Inler, un Mertens che per stenderlo bisogna ricorrere alle maniere forti, poi s’abbraccia ad Higuain, al quale vengono i cinque minuti e dal 25′ al 30′ sistema la nottata: prima di testa su cross di Ghoulam poi dal dischetto per fallo di Valbuena su Mertens. Il 3-1 è fantacalcio, forse play station, chi lo sa? Però c’è un pallone che volteggia nell’aria, el pipita lo amministra e lo scaglia nell’angolino lontano. Da raccontarla. Pardon, da vedere: è il segno distintivo di Higuain.

CORRIERE DELLO SPORT