Montella: “Vedo un gruppo molto entusiasta”

AC Siena v ACF Fiorentina - Serie A

Ultimo giorno di ritiro a Moena per la Fiorentina, e perVincenzo Montella è tempo di bilanci. “Sono contento – afferma il tecnico viola -. Ho trovato un gruppo mixato con giovani che hanno portato entusiasmo ed energie. Vedo una squadra più motivata e attenta rispetto a quella dell’anno scorso”.

Giovedì Montella si è incontrato con il patron, Andrea Della Valle. “Il presidente ci ha rassicurato, c’è volontà di migliorare ancora la squadra. ha detto cose giuste: così come siamo non possiamo lottare per lo scudetto, perché ci sono quattro-cinque formazioni superiori alla nostra, sulla carta. Dunque, per ambire a traguardi ambiziosi, dovremo fare qualcosa in più delle nostre possibilità. Ci proveremo: la volontà e il gruppo ci sono. Queste sono buone basi”.

In questi giorni sta tenendo banco il caso Cuadrado. “Ho provato il modulo 3-5-2 non in relazione a quello che farà Cuadrado. Oggi è un giocatore della Fiorentina: ci siamo sentiti per telefono negli ultimi giorni, ma preferisco non dire nulla delle nostre conversazioni. Mi ha stupito, invece,Brillante: è pronto fisicamente, molto intelligente e ordinato, una piacevole sorpresa”.

Servirà pazienza con Giuseppe Rossi, che sta lavorando tantissimo per rinforzare la muscolatura del quadricipite per evitare nuovi infortuni al ginocchio, e ha saltato tutte le amichevoli di Moena. “Il suo è un percorso da affrontare in maniera razionale, a prescindere dalle sue convinzioni e dalla sua voglia di giocare. Voglio averlo pronto per il 30 agosto, e non prima. Farà qualche comparsata nelle amichevoli che giocheremo in Sudamerica. Babacar e Bernardeschi mi hanno fatto un’ottima impressione e credo possano far parte di questa squadra perché sono tornati qui calciatori fatti. Possono migliorare, questo è ovvio, ma si vedono gli effetti positivi del campionato di Serie B che hanno disputato”.

Sull’avvicendamento tra Allegri e Conte in casa Juventus. “Sono rimasto sorpreso, come tanti, ma sono situazioni interne. Non posso conoscere le motivazioni, sicuramente Conte le avrà avute per aver fatto una scelta del genere. Allegri è una persona molto equilibrata, molto razionale, che saprà fronteggiare una situazione che inizialmente non facile. La Juventus ha una squadra forte e resterà altamente competitiva”.

Eurosport