MONTELLA, NAPOLI-FIORENTINA NON È FINALE ANTICIPATA

AC Siena v ACF Fiorentina - Serie A

«Non è una finale anticipata». La Fiorentina di Vincenzo Montella fa visita al Napoli nel match che, tra un mese e mezzo, assegnerà la Coppa Italia. «Le due squadre che si conoscono. Io mi accontenterei dei tre punti e potrei anche scoprire anche qualche carta in più per ottenerli», dice il tecnico viola. Napoli e Fiorentina si affrontano dopo il deludente giovedì europeo, caratterizzato dalla doppia eliminazione negli ottavi di finale di Europa League. I toscani, in particolare, sono stati battuti in casa dalla Juventus. «Le scelte fatte sono state ponderate: non si può rigiocare, quindi bisogna guardare avanti. Ringrazio ancora i tifosi per l’affetto in un momento così doloroso a livello sportivo. Abbiamo una grossa responsabilità verso noi stessi e verso questa città. Siamo rimasti delusi, ma non abbiamo niente da rimproverarci. Ora vogliamo ripartire», dice.

La Fiorentina è quarta in classifica, a 10 lunghezze dai partenopei. «Domani abbiamo una grande occasione domani. Dobbiamo superare queste tre partite ravvicinate -dice Montella pensando agli impegni previsti dal calendario- e poi sarà più facile recuperare visto che giocheremo solo un match a settimana». «Noi in Europa abbiamo affrontato una corazzata, mentre il Napoli ha giocato contro una buonissima squadra» come il Porto. La Fiorentina, in sostanza, è stata eliminata da un ‘peso massimò dell’Europa League. «C’è molta differenza tra una squadra costruita per la Champions League ed una per l’Europa League. Non so chi è più deluso tra noi e il Napoli, ma io non voglio assolutamente essere deluso domani».

Adnkronos