Milan, Kakà: “Tornare in rossonero? So che la porta è sempre aperta”

LAZIO MILAN

Non c’è due senza tre? Per Ricardo Kakà, “vecchio” cuore rossonero, niente è impossibile. “Tornare un giorno al Milan? Non so, per ora sono felice negli Usa. Ho adorato giocare nel Milan e credo che lì ci sarà sempre una porta aperta per me. Per adesso sto bene negli States”. Kakà, in un’intervista a FifaTv, non esclude in futuro di tornare nel club rossonero dove nel 2007 ha vinto il Pallone d’oro dopo aver conquistato Champions League, Mondiale per club e Supercoppa Uefa. Il 33enne brasiliano, oggi all’Orlando City nella Mls, non sa ancora che cosa farà quando smetterà di giocare: “Non credo l’allenatore, per ora non mi piace. Magari da qui a tre anni, quando smetterò, potrei pensarci”.ù

ronaldo simbolo — Poi, chiamato a confrontare Messi e Cristiano Ronaldo, aggiunge: “Sono diversi. Messi è un genio, Ronaldo è l’icona del calcio moderno. Ha tutto: velocità, calcia con entrambi i piedi, batte le punizioni. Per me è il simbolo del calcio di oggi”.

La Gazzetta dello Sport