Milan, Berlusconi: “Il nuovo allenatore? Ne riparliamo più avanti”

Berlusconi Milan

“Il nuovo allenatore del Milan? Ne parleremo la prossima volta”. A ‘Unomattina’ il patron del club rossonero Silvio Berlusconi evita di rispondere alla domanda sul futuro della panchina rossonera, visto l’ormai sicuro addio di Clarence Seedorf. Nonostante il “Decideremo a fine stagione dopo l’ultima partita” dichiarato dallo stesso Berlusconi anche nella recente intervista rilasciata in esclusiva a Sportmediaset. 

“Riuniremo il Consiglio e il Consiglio sentendo quello che è il parere del presidente prenderà una decisione”, ha detto Berlusconi qualche giorno fa a Sportmediaset riguardo la posizione di Seedorf. Il cui destino però è di fatto già segnato. Su chi arriverà al suo posto negli ultimi giorni sono salite le quotazioni di Luciano Spalletti, che però, secondo quanto riportato nell’edizione odierna del ‘Corriere della Sera’, avrebbe già detto no ad Adriano Galliani in uno dei tanti contatti telefonici. “Non vengo ad allenare il Milan”, la risposta data all’ad rossonero. Motivi di natura economica, visto che il tecnico toscano ha un contratto con lo Zenit San Pietroburgo fino al 2015 da 4,5 milioni e ha uno staff di tre persone che percepisce un milione di euro. Cifre impensabili per il Milan. In ogni caso Spalletti è atteso in Italia e non è affatto escluso che i discorsi possano proseguire in un faccia a faccia. Le altre strade per la panchina hanno i nomi di Pippo Inzaghi eRoberto Donadoni del Parma.

TGCOM